Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Oderzo invasa dall'acqua, decine di allagamenti: superlavoro per i vigili del fuoco

 

Dalle ora 17 circa i vigili del fuoco del comando provinciale di Treviso stanno svolgendo prosciugamenti e risolvendo problematiche per danni legati all'acqua. Le zone più colpite della provincia sono stati i Comuni di Cornuda, Crocetta del Montello, Castelfranco, Ormelle e Oderzo dove le strade sono state invase da almeno dieci centimetri d'acqua con sottopassi chiusi e black out a macchia di leopardo in tutta la zona.

«La bomba d’acqua che si è abbattuta su Oderzo -ha spiegato il sindaco Maria Scardellato- verso le ore 20 ha provocato allagamenti diffusi in tutto il territorio comunale. Allagata anche via Garibaldi e tanti scantinati in centro e nelle frazioni. La maggior parte delle segnalazioni in zona Colfrancui. I sottopassi si sono riempiti d’acqua Le pompe hanno sempre funzionato ma non hanno fatto in tempo a smaltire l’acqua. Al sottopasso di San Vincenzo stanno lavorando per portar via un’auto che era rimasta dentro. Sottopasso Spinè è stato riaperto. Sottopasso Brandolini non è mai stato chiuso. Sono usciti immediatamente Protezione Civile, vvff, carabinieri, polizia locale, operai e l’Assessore Patres e stanno intervenendo in molte situazioni di difficoltà. L’Assessore Patres mi ha appena aggiornato che in questo momento stanno caricando i sacchi di sabbia da portare in via Altinate e in via Casoni. L’acqua sta defluendo ma si raccomanda ancora prudenza nelle strade».

Allagamenti anche a Mogliano e Breda, dove è stato chiuso al traffico il centro del paese, letteralmente invaso dall'acqua. Sono stati in tutto circa una cinquantina gli interventi svolti con la mobilitazione di ben 40 vigili del fuoco. A Formeniga di Vittorio Veneto l'aggravarsi di uno smottamento a causa delle forti precipitazioni, ha costretto il neosindaco Antonio Miatto a firmare un'ordinanza di sgombero per tre abitazioni di via Sabbionere.

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento