Operazione "Scuole sicure", arriva il plauso del Governatore del Veneto Luca Zaia

“Quella dello spaccio e del mondo che lo circonda non è materia da affrontare pietismi di facciata. Siamo di fronte a un mercato di morte e nessun buonista ci farà cambiare idea"

"Noi veneti siamo tra quelli che sono convinti che la droga sia un problema, un vero problema, e che come tale vada affrontato senza debolezze e senza fraintendimenti. Non posso che ringraziare il ministro Salvini che ha dato il via libera a questa operazione che sicuramente troverà il consenso di tanti genitori e tante famiglie che ogni giorno si misurano con questo dramma sociale”. Saluta con soddisfazione il Presidente della Regione del Veneto l’avvio dell’operazione “scuole sicure” da parte del Ministro dell’Interno.

“Quella dello spaccio della droga e del mondo che lo circonda non è materia da affrontare pietismi di facciata. Siamo di fronte a un mercato di morte e nessun buonista ci farà cambiare idea. Troppo spesso le cronache ci raccontano di spacciatori arrestati e traffici scoperti, le cui vittime sono i nostri ragazzi. Le Forze dell’Ordine fanno un lavoro egregio ma ora in vista de prossimo anno scolastico viene varato un vero e proprio progetto a sostegno degli amministratori locali e del territorio. Ottimo! Le nostre scuole ed i luoghi di aggregazione devono essere continuare ad essere la sede naturale per la crescita e la formazione dei nostri giovani non la piazza del vergognoso mercato di gente senza scrupoli”.

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Notizie di oggi

  • Cronaca

    Reclutava martiri per la jihad, espulso 19enne: viveva a Breda

  • Cronaca

    Freddo e impassibile, Padovan resta in silenzio davanti al giudice

  • Attualità

    Gare di motocross sul cimitero di guerra, depositata una denuncia in Procura

  • Attualità

    "Giro nel Giro": in bici da Treviso a Maser sulle strade del Giro d'Italia

I più letti della settimana

  • Ultraleggero precipita e si schianta contro una casa, due morti

  • Lite in giardino, pensionato uccide il genero con una fucilata in faccia

  • Il Giro d'Italia arriva a Treviso: scuole chiuse in città

  • Suicida un ragazzo di 35 anni: troppo grave il peso della crisi depressiva che stava vivendo

  • Accusato di aver stuprato una 15enne in discoteca, una foto lo scagiona

  • Nessun giovane vuole il lavoro, la piscina assume un pensionato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento