Ats e Contarina, firmato l'accordo per il primo sportello multiservizio

Si tratta della prima struttura dedicata al settore ambiente della Provincia di Treviso. L'area, di 200 mq, è situata nel Comune di Pederobba e potrà servire a circa 22.359 cittadini

La presentazione del nuovo progetto

E’ stato firmato l’Accordo di Partnership tra Alto Trevigiano Servizi srl e Contarina Spa che sancisce la collaborazione operativa tra le due aziende pubbliche indirizzata a sviluppare servizi condivisi e a promuovere congiuntamente i valori affini. Ats e Contarina, entrambe società in house providing, operano in parte della provincia di Treviso condividendo 36 comuni soci. Erano presenti i presidenti di Ats, Fabio Vettori e di Contarina, Sergio Baldin, inoltre l'amministratore delegato di Ats Pierpaolo Florian e il direttore generale di Contarina, Michele Rasera. Sportello Multiservizio a Pederobba e attività di sensibilizzazione e comunicazione al cittadino, queste sono le attività oggetto dell’Accordo. Elementi caratterizzanti di entrambe sono la forte identità territoriale, la puntuale attenzione al miglioramento del servizio al cittadino e al contenimento dei costi, ma anche l’interesse all’innovazione e alla tecnologia per l’ambiente che ha portato negli anni a fare investimenti in infrastrutture e impianti nell’ottica dell’economia circolare.

«E' l'avvio di una importante collaborazione finalizzata a dare più efficienza ai servizi che le nostre due in-house erogano ai cittadini del territorio. L'obiettivo è quello di alzare sempre l'asticella della qualità razionalizzando i modelli di gestione. Le economie che si generano attraverso la collaborazione fra soggetti pubblici e che consentono di fare di più, meglio e con una contrazione dei costi, liberano importanti risorse per gli investimenti»: ha dichiarato il presidente di Ats, Fabio Vettori.

«Si tratta di un accordo importante fra le due aziende pubbliche del territorio, che sancisce una partnership operativa come punto di partenza per possibili ulteriori forme di condivisione a favore dei cittadini. Le due aziende sono, infatti, caratterizzate da valori affini nelle azioni di tutela rivolte all'ambiente e al nostro territorio»: ha dichiarato il presidente di Contarina, Sergio Baldin.

«Lo sportello unico di Pederobba rappresenta la prima concretizzazione di questa sinergia fra aziende pubbliche, andando a servire un territorio fino ad oggi scoperto, con un bacino di oltre 22 mila cittadini. Per l'utente di Contarina e di Ats il vantaggio consisterà nel poter svolgere le incombenze burocratiche in un unico ufficio, con un evidente risparmio di tempo. Molto importante - ha proseguito l'amministratore delegato di Alto Trevigiano Servizi, Pierpaolo Florian - sarà anche la realizzazione della banca dati comune, che ottimizzerà la relazione con il cittadino utente e che contiamo di poter attivare entro la fine dell'anno».

«Come aziende pubbliche la nostra attenzione non è rivolta all'utile ma all'efficientamento del servizio e al contenimento dei costi. Inoltre, un ruolo importante giocherà anche la comunicazione per poter informare e sensibilizzare il territorio, anche attraverso la promozione e lo sviluppo di servizi on line per gli utenti»: ha aggiunto il direttore generale di Contarina, Michele Rasera.

LO SPORTELLO MULTISERVIZIO Si tratta del primo sportello Multiservizio dedicato al settore ambiente della Provincia di Treviso. La struttura, di 200 mq, è situata nel Comune di Pederobba e potrà servire a circa 22.359 cittadini. Il design degli spazi e dell’arredamento è sviluppato in modo tale che comunichino i concetti chiave accomunanti le due realtà. Lo sportello permetterà alle due aziende di fare economia di scala e agli utenti di gestire sia le pratiche per il servizio idrico, sia quelle per la gestione dei rifiuti e cimiteriali in un solo luogo.

COMUNICAZIONE E SENSIBILIZZAZIONE AL CITTADINO Oltre allo sviluppo dei servizi online rivolti agli utenti nei siti di riferimento delle società, sono previste campagne condivise di informazione sul territorio per presentare non solo lo sportello ma anche sensibilizzare i cittadini sull’uso consapevole delle risorse e sulla tutela ambientale.

wwww-8

Inoltre, è in via di sviluppo il progetto:

Sistema Informativo Intercomunale

La collaborazione tra le due aziende pubbliche è già attiva anche per quanto riguarda lo sviluppo di una banca dati delle utenze dei comuni serviti.

L’accordo avrà inizialmente la durata di 2 anni e sarà rinnovabile.

L’operazione acquista un ulteriore valore se si considera che gli enti pubblici e le società in house stanno affrontando un importante processo di riforma e rinnovamento che si realizza anche attraverso l’attuazione dei principi di semplificazione, snellimento, cooperazione e collaborazione.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento