Grande successo a Ponte di Piave per la tradizionale "Festa delle Associazioni"

Più di 25 fra Associazioni e Gruppi coinvolti per un totale di circa 250 persone. I partecipanti hanno poi potuto godere di una cena con un menù a base di asparago bianco di Cimadolmo

PONTE DI PIAVE Più di 25 fra Associazioni e Gruppi coinvolti per un totale di circa 250 persone, questo il bilancio della "Festa delle Associazioni" organizzata dall'Amministrazione Comunale di Ponte di Piave nella serata di venerdì. Dopo la messa tenutasi alle 19 nella Chiesa Parrocchiale del paese, i partecipanti hanno potuto godere di una cena con un menù a base del prodotto tipico per eccellenza di questa stagione, ossia l'asparago bianco di Cimadolmo, la cui denominazione è rivendicabile anche da tutti i produttori che ne praticano la coltivazione nel territorio di Ponte di Piave. Il tutto accompagnato dai vini delle numerose cantine locali che non hanno voluto perdere l'occasione di dare il loro contributo alla manifestazione.

L'iniziativa è stata realizzata dall'Assessorato alle Attività Produttive di Ponte di Piave in collaborazione con la Pro Loco,  ma fortissimamente voluta dal Vicesindaco Silvana Boer che dichiara tutta la sua soddisfazione per la riuscita dell'evento: «Siamo giunti quest'anno alla terza edizione della Festa delle Associazioni istituita nel 2015 agli inizi del nostro mandato, ed è motivo d'orgoglio notare come di anno in anno la partecipazione sia sempre aumentata, segno tangibile che abbiamo interpretato il desiderio di una popolazione che periodicamente sente il bisogno di ritrovarsi». Continua il Vicesindaco Boer: «L'associazionismo va tutelato in ogni modo poiché vera anima pulsante ed aggregativa di una società che la globalizzazione, pur con i suoi aspetti positivi, a volte tende a frammentare. Ma il messaggio più importante che vogliamo trasmettere attraverso questo tipo di incontri è di rinsaldare i rapporti fra le varie associazioni presenti nel nostro paese, rinvigorendo il senso di una comunità coesa e solidale, viatico imprescindibile per favorire il ricambio generazionale in quelle meritorie ed insostituibili attività che sono il volontariato, la cultura e lo sport».

A questo proposito va sottolineata la presenza, oltre ad altri atleti di spicco nel panorama pontepiavense, anche della campionessa internazionale di karate Sara Cardin, che seppure in fase di preparazione per la prossima rassegna internazionale di Novi Sad in Serbia, è voluto intervenire per raccogliere l'affetto della sua gente. Conclude Silvana Boer: «Con questi appuntamenti conviviali intendiamo però anche valorizzare il nostro patrimonio enogastronomico auspicando che ogni cittadino ne diventi ambasciatore nel mondo. A tal proposito approfitto per ricordare che il prossimo appuntamento per le nostre cantine è il Concorso Enologico Internazionale "Selezione del Sindaco" che le ha sempre viste ottenere prestigiosi riconoscimenti». 

FESTA ASSOCIAZIONI 1-2

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Lutto nel mondo del Prosecco: Orfeo Varaschin muore a 50 anni

  • Autotreno pieno di ghiaia si ribalta in strada: traffico in tilt

  • Camper sbanda e distrugge una balaustra del ponte di Vidor: gravi disagi al traffico

  • Pullman per la gita scolastica non a norma: sequestrati dalla polizia stradale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento