Ponte di Vidor: «Per risolvere i problemi di viabilità serve un ponte nuovo»

A dirlo è il consigliere regionale Andrea Zanoni, preoccupato che il traffico eccessivo sull'infrastruttura possa avere conseguenze simili a quelle del ponte Morandi di Genova

Foto d'archivio

«Ben vengano i monitoraggi, che come Partito Democratico avevamo sollecitato, ed eventualmente la manutenzione straordinaria. Ma quello che serve a Vidor per risolvere i problemi di viabilità e sicurezza è un ponte nuovo».

A ribadirlo è Andrea Zanoni, consigliere regionale del Pd commentando l’ispezione da parte dei tecnici dell’Anas su arcate e piloni del ponte, per verificarne lo stato. «A fine agosto avevamo presentato un’interrogazione, ancora in attesa di risposta, in cui chiedevamo di conoscere nel dettaglio l’elenco dei 14 ponti individuati da Veneto strade come bisognosi di consolidamento statico, oltre a un elenco dei cavalcavia e ponti della regione con il relativo stato di conservazione e gli interventi di manutenzione, già svolti oppure programmati. Anche perché sia all’indomani della tragedia di Genova, ma non solo, abbiamo ricevuto numerose segnalazioni sulle criticità di alcune infrastrutture, tra cui, appunto, il ponte di Vidor. In realtà - sottolinea il consigliere democratico trevigiano - il territorio vuole un nuovo ponte: i consigli comunali hanno approvato un ordine del giorno in cui chiedono di inserire l’opera nella pianificazione della Regione. Ma al momento siamo fermi al progetto preliminare e non sembra ci sia la volontà di proseguire, per una questione di costi. Ogni giorno - ricorda ancora Zanoni - transitano su quel ponte almeno 23mila veicoli, di cui 4mila mezzi pesanti: il problema deve essere affrontato alla radice, non può bastare una manutenzione straordinaria che, ovviamente, prevede un esborso molto più limitato. La Giunta Zaia si attivi per trovare le forme di finanziamento per un’infrastruttura ormai indispensabile, coinvolgendo il ‘Governo amico’ Lega-Cinque Stelle, auspicando che per una volta il ministero delle Infrastrutture riesca a sorprenderci in maniera positiva». 

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • «Lo ha fatto apposta, ha sterzato di colpo contro l'altra macchina»

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento