Dieci è il numero perfetto: grande festa per il Prosecco Doc

Il consorzio trevigiano presieduto da Stefano Zanette ha festeggiato in questi giorni l'importante traguardo dei 10 anni di attività, sufficienti per diventare un'eccellenza internazionale

Dieci è il numero magico quest'anno per il Consorzio di Tutela della Doc Prosecco. Dieci sono, infatti, gli anni trascorsi dal giorno della sua fondazione e altrettanti quelli dal riconoscimento della denominazione che ormai è universalmente identificata come il portabandiera delle bollicine tricolore a tutte le latitudini.

Il 19 novembre del 2009 nasceva a Treviso il Consorzio attualmente presieduto da Stefano Zanette, appena qualche mese dopo quel 17 luglio che ha sancito il Prosecco come Denominazione di origine controllata, avviando un inarrestabile processo di crescita quantitativa e qualitativa che nel 2018 si riassume in oltre 464 milioni di bottiglie per un valore pari a 2,4 miliardi di euro. E che proprio nel giorno del decimo anniversario del Consorzio ribadisce il suo status di ambasciatore del made in Italy vinicolo entrando nel novero delle 'Eccellenze del sistema produttivo ed economico' di Poste Italiane. E' stato infatti presentato a Roma, presso il Palazzo storico della prima Zecca dell'Italia unita, il francobollo celebrativo dedicato al decennale della Doc Prosecco: una carta-valore postale, stampata dall'Istituto Poligrafico e Zecca dello Stato Spa (tiratura: un milione di esemplari), che raffigura delle vigne con le Alpi sullo sfondo, un tipico paesaggio italiano del Nordest evocativo, in particolare, del Friuli Venezia Giulia e del Veneto, dove si produce il Prosecco Doc; in alto a sinistra è inoltre riprodotto il logo del decimo anniversario del Consorzio di tutela della Denominazione di origine controllata Prosecco. Completano il francobollo la leggenda 'Consorzio tutela prosecco Doc', la scritta 'Italia' e l'indicazione tariffaria 'B'.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento