Lavori a rilento, slitta la riapertura del Punto nascite di Vittorio Veneto

Consegna spostata dal 1 al 28 ottobre. Benazzi: «Lo slittamento dovuto ad alcuni imprevisti nei lavori di adeguamento sismico». Conegliano resta il punto nascite a cui far riferimento

Il Punto Nascita di Vittorio Veneto riaprirà lunedì 28 ottobre. Rispetto alla data del 1 ottobre, inizialmente prevista, si rende necessario un prolungamento della chiusura per permettere il completamento dei lavori in corso. 

9793d035-b5b6-4d4b-91bf-50c95166e23f-2

«Ci scusiamo con l’utenza e con gli operatori per questo rinvio, dovuto ad imprevisti nell’effettuazione dei lavori di adeguamento sismici, in corso nel nosocomio di Costa, che hanno fatto slittare le tempistiche inizialmente programmate» spiega il direttore generale, Francesco Benazzi. «Abbiamo la necessità - spiega l’ingegner Peter Casagrande, direttore dell’unità operativa complessa Servizi tecnici e patrimoniali - di poter disporre, ancora per qualche settimana, dei locali  del terzo piano occupati dall’Unità operativa di ostetrica-ginecologia, per poter effettuare i collaudi e le prove di carico, a completamento di questa fase delle  opere di adeguamento sismico. L’unità operativa è stata interessata, nelle scorse settimane, dai lavori di posizionamento dei rinforzi strutturali, le cui opere di rifinitura sono ancora in fase di completamento». «Sento di dover rivolgere un ringraziamento particolare – sottolinea Benazzi – oltre che agli amministratori locali e alla cittadinanza, anche ai pazienti e agli operatori che in questo periodo risentono, inevitabilmente, di alcuni disagi legati a lavori di tale portata». L’accorpamento estivo dei due Punti nascita del Distretto Pieve di Soligo si era reso necessario da qualche anno, per permettere l’effettuazione di alcuni lavori all'ospedale di Costa. Quest’anno la chiusura ha consentito di procedere con i lavori di adeguamento sismico, in corso  con un investimento di 5 milioni e 400mila euro. L’accorpamento estivo  tra il Punto nascita di Vittorio Veneto e quello di Conegliano era scattato il 17 giugno: fino al 28 ottobre tutte le pazienti del nosocomio di Costa potranno continuare a fare riferimento all'Unità operativa dell’ospedale di ostetricia-ginecologia di Conegliano. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento