Resana, cinquanta borse di studio in memoria del mestro Pelloso

Illustre maestro per oltre quarant’anni e cittadino molto impegnato in iniziative culturali a favore della collettività resanese, il maestro Eliseo è stato anche il fondatore e primo bibliotecario della biblioteca Comunale

RESANA L’Amministrazione Comunale di Resana ha approvato il bando 2018 che ha istituito le borse di studio a favore degli studenti meritevoli, residenti nel Comune di Resana. Sono ben cinquanta gli “assegni” di studio che saranno consegnati ai ragazzi resanesi che si sono impegnati e particolarmente distinti per gli ottimi risultati conseguiti nell’anno scolastico e accademico 2017/2018, intitolando il bando al maestro Eliseo Pelloso, purtroppo venuto a mancare il 3 agosto scorso. Illustre maestro per oltre quarant’anni e cittadino molto impegnato in iniziative culturali a favore della collettività resanese, il maestro Eliseo è stato anche il fondatore e primo bibliotecario della biblioteca Comunale.

Quaranta borse di studio verranno assegnate agli studenti licenziati dalle Scuole secondarie di primo grado con dieci e lode e dieci, studenti delle Scuole secondarie di secondo grado che hanno frequentato dalla prima alla quarta e conseguito una media pari o superiore a 8/10 nonché diplomati con la votazione pari o superiore a 98/100. Saranno premiati anche dieci laureati che hanno conseguito una laurea magistrale a ciclo unico, magistrale e triennale con votazione pari o superiore a 105/110. Gli interessati potranno presentare domanda entro il 6 Ottobre presso la Biblioteca Comunale. Gli assegni vanno dai 200 euro ai 150 euro.

“Premiare i ragazzi ricordando il maestro Pelloso significa anche far conoscere ai ragazzi una persona che tanto ha dato per la nostra comunità – ha detto il sindaco Stefano Bosa nel presentare il bando – il maestro, così tutti lo chiamavano, è stato un esempio di impegno civile e sociale, una persona che si è dedicata al suo paese scrivendo anche alcuni libri sulla storia del nostro Comune. Negli ultimi anni poi si era dedicato anche alla musica scrivendo alcuni brani”.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Esce per un controllo delle lepri: muore stroncato da un infarto

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento