Preganziol, «i rifiuti delle prostitute abbandonati vicino al parco delle piscine»

La segnalazione arriva da Raffaele Freda della lista "Impegno comune" che commenta così il ritrovamento: «Degrado inammissibile, sintomo di disinteresse dell’attuale amministrazione»

La busta abbandonata (foto di Raffaele Freda)

«Il territorio di Preganziol è tagliato a metà dal Terraglio, pertanto vive da sempre i problemi legati all'esercizio del “mestiere più antico del mondo”. Ci si aspetterebbe particolare attenzione da parte dell’amministrazione comunale, tuttavia passeggiando in direzione del parco delle piscine, all’incrocio dell’ex Mille Lire, è possibile imbattersi nei rifiuti delle prostitute della zona abbandonati per strada». 

Freda presso l'ingresso dell'edificio dell'ex mille lire-2

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

A dirlo è Raffaele Freda della lista civica "Impegno Comune", che nelle scorse ore ha dichiarato di aver trovato una busta contenente salviette umidificanti, una bottiglia d’acqua e dei preservativi usati vicino al parco delle piscine comunali. «Il sacchetto con quei rifiuti si trovava dietro un muretto dell’edificio dell’ex Mille Lire, il muretto di quella che un tempo era la rampa per i disabili. Presso un immobile già di per sé fatiscente e pericolante, in un punto visibile ed a disposizione di tutti quelli che camminano verso il parco delle piscine, la più grande area verde del Comune, frequentata naturalmente anche da bambini e famiglie, oltre che dagli amici a quattro zampe. Il parco – prosegue Freda – è abbandonato a sé stesso, ma che addirittura si debba incappare nei rifiuti delle prostitute dà un’immagine davvero degradata del Comune, per di più in un luogo che lo stesso sindaco Galeano aveva definito “il biglietto da visita di Preganziol”. Questa amministrazione proprio sull’ex Mille Lire ed il parco delle piscine aveva fatto proclami e promesse ma oggi la situazione è addirittura peggiorata». Raffaele Freda ha 28 anni, svolge la pratica professionale da avvocato presso uno studio legale di Treviso, già ai vertici nazionali di Forza Italia Giovani, è stato consigliere nazionale degli Studenti Universitari ed ha contribuito a creare la lista civica “impegno Comune Preganziol” a sostegno di Valeria Salvati alle prossime elezioni amministrative del 26 maggio.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Schiacciato da un camion in rotonda, ciclista muore a 63 anni

  • Borsa di cibo gettata tra i rifiuti: «Uno spreco che fa rabbia»

  • Sequestrata dai Nas la casa di riposo “Home Claudia Augusta”

Torna su
TrevisoToday è in caricamento