"Lo Stato dei beni Comuni", il sindaco Mario Conte interviene in parlamento

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

«Le città e le comunità sono i beni comuni che tengono unito un Paese e ne rappresentano il tessuto connettivo profondo come dice il Presidente Mattarella. Per tutelare i beni comuni e su tutti il cittadino abbiamo bisogno più che mai di coltivare una visione di lungo periodo nelle scelte che significa investire sul futuro e non diventare ostaggi della dittatura dell'istante». Queste la parole della presidente di Anci Veneto, Maria Rosa Pavanello, a commento dell'iniziativa "Lo Stato dei beni Comuni" con i Sindaci nell'Aula di Montecitorio. «Oggi a Montecitorio c'è stata per la prima volta la voce dei sindaci del Veneto e, in particolare della provincia di Treviso. Il sindaco del capoluogo, Mario Conte, ha messo al centro del suo intervento l'autonomia, mentre, la sindaca di Oderzo, Maria Scardellato, si è focalizzata su temi più interenti all'attività amministrativa e gli interventi necessari per governare in modo più incisivo ed efficace. I Comuni del Veneto sono un modello per la buona amministrazione e per le buono pratiche messe in campo in questi anni proprio a tutela dei beni comuni»: spiega. (foto qui in basso: Cristina Andretta, sindaco di Vedelago, Pavanello presidente Anci Veneto, Mario Conte, sindaco di Treviso, Maria Scardellato, sindaco di Oderzo)

Didascalia Cristina Andretta sindaca Vedelago_Pavanello presidente Anci Veneto_Mario Conte_Treviso_Maria Scardellato Oderzo-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Politica

    Tendine in cimitero, Moretti: «Querelo Salvini e Meloni»

  • Video

    Degrado al Biscione: nel video dei giovani rapper spunta una pistola

  • Attualità

    Il mercato europeo torna nel week end sulle mura di Treviso: 130 espositori da 30 paesi

  • Cronaca

    «Ho visto del fumo che usciva, ho rotto la finestra e sono entrato»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento