Roncade, nuova vita a via San Cipriano

Il costo dei lavori per la risistemazione generale è stato di circa 140mila euro

La locandina

Saranno le cerimonie del 4 novembre, Giornata dell'Unità Nazionale e delle Forze Armate, a fungere da ideale taglio del nastro per l'intervento di riqualificazione dell'area vicina alle scuole, in via San Cipriano a Roncade. Il consiglio comunale, a luglio del 2018, aveva dato il via libera alla ridefinizione dell'intera area con l'obiettivo di dare risposte concrete in termini di sicurezza e vivibilità ai cittadini. «L'idea che sta alla base di questo intervento che verrà idealmente inaugurato lunedì – dichiara il sindaco Pieranna Zottarelli – è di valorizzare un'intera area in una frazione importante della città, migliorando le condizioni di sicurezza, in modo particolare negli orari di punta all'entrata e uscita da scuola, di viabilità, pensando al tempo stesso ad un nuovo spazio di aggregazione sportiva».

Il costo dei lavori per la risistemazione generale è stato di circa 140mila euro. Una somma derivante dal beneficio pubblico prodotto dal permesso di costruire richiesto dalla società Cattolica Beni Immobili che proprio nella seduta di luglio aveva incassato il parere favorevole a riqualificare due immobili nell'area di Ca' Tron. «Dal permesso di costruire sono derivate delle somme che abbiamo messo a disposizione dell'intera collettività»: sottolinea Zottarelli.

Due le scuole, primaria e dell'infanzia, che insistono su via San Cipriano. Nel parcheggio transitano ogni giorno gli scuolabus e le auto delle famiglie che accompagnano i figli. «Per migliorare le condizioni di sicurezza di bambini, genitori e personale scolastico -fa sapere l'assessore ai lavori pubblici Antonio Baesse- specialmente all'entrata e all'uscita da scuola è stata ampliata l'area di manovra e sono stati più che raddoppiati gli stalli per la sosta che da 19 sono diventati 44. L'area per la nuova piattaforma polivalente per le attività sportive verrà invece ampliata e nuovamente definita in una zona più centrale dell’abitato. Il parcheggio diventerà strategico anche per risolvere le criticità relative alla sosta nel centro di San Cipriano, a cui verrà collegato attraverso un nuovo percorso che stiamo studiando».

Nella riqualificazione si inseriscono anche i lavori di risistemazione del monumento ai caduti: “Con l'associazione Artiglieri – dichiara il vicesindaco e assessore alle politiche sociali Sergio Leonardi - si è condivida la risistemazione e ricollocazione del monumento che verrà riconsegnato alla cittadinanza in occasione del 4 novembre”. Quest'anno infatti le cerimonie si apriranno alle 10:15 a San Cipriano, davanti al rinnovato monumento e vedranno la partecipazione delle scolaresche che intoneranno con le chitarre l'Inno d'Italia. “Inoltre verrà data lettura di un frammento di storia in memoria degli Artiglieri e del sacrificio compiuto in occasione della battaglia del Solstizio che ha interessato questo territorio”. Alle 11:15 si terrà invece il ricordo dei caduti e la deposizione della corona davanti al monumento di Libero Andreotti, situato nel parco davanti al castello. Sono invitati alle cerimonie tutti i cittadini, le Associazioni d'Arma, le forze dell'ordine locali, tutte le associazioni e la dirigenza scolastica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento