Scultura di Vazzoler omaggio alle donne di San Biagio di Callalta

L’artista, che lo scorso anno aveva esposto le sue opere in una mostra organizzata dal Comune, si è ispirato ad una riflessione di Papa Francesco su alcuni passi della Genesi

La scultura

In occasione della festa della donna, che si celebra come ogni anno l’8 marzo, il Comune di San Biagio di Callalta, su iniziativa dell’assessorato alle Pari Opportunità, ospiterà nel giardino del municipio una statua dello scultore Gabriele Vazzoler. Si tratta di una scultura in ferro che rappresenta il corpo stilizzato di una donna. L’artista, che lo scorso anno aveva esposto le sue opere in una mostra organizzata dal Comune, si è ispirato ad una riflessione di Papa Francesco su alcuni passi della Genesi.

«Dalla lamiera in ferro, rigida e squadrata -spiega Vazzoler- si plasma la figura di una donna. Quasi come in un sogno, inizialmente buio e piatto, prende forma e riesce a stimolare energie positiva provocando un significativo cambiamento in se stessa e in chi la osserva. In questa trasformazione sembra rinascere, nel tentativo di uscire dal sogno cerca un contatto con la realtà, dettato sia dalla mano rivolta verso l’esterno, sia dalla sua trasparenza, arricchita dal contesto che la circonda. Tutto ciò ad evidenziare la sintonia tra la donna e la natura intorno a lei».

«Abbiamo deciso di esporre la statua davanti al Municipio in occasione della Giornata internazionale della donna -spiega l’assessore Martina Cancian- per ricordare attraverso questa meravigliosa scultura lo slancio che negli ultimi anni le donne hanno avuto per il raggiungimento di alcune conquiste sociali, economiche e politiche. Con le volontarie del Gruppo Pari opportunità lavoreremo ancora per promuovere la cultura della parità di genere. Le diversità sono un valore. La loro promozione è importante per costruire una società libera da discriminazioni e pregiudizi». Tra le iniziative dedicate alla festa della donna, sabato 9 marzo si terrà la cena organizzata dal Gruppo giovani di Cavrie presso il capannone in via Borgo Cattanei (aperitivo, cena e omaggio floreale a 25 euro). Inoltre sabato 23 marzo sempre l'Amministrazione proporrà una passeggiata nella storia delle donne con il supporto di una guida tra le calli di Venezia.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

  • Ciclismo trevigiano in lutto: Christian Cigaia perde la vita a soli 47 anni

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • Schianto frontale tra camion e auto sulla Postumia, muore 60enne

  • «Lo ha fatto apposta, ha sterzato di colpo contro l'altra macchina»

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento