San Polo e il Premio Gambrinus Mazzotti protagonisti della puntata di Borghi d'Italia

Il programma che svela piccoli angoli preziosi della penisola nel prossimo appuntamento settimanale racconterà il piccolo e prezioso comune trevigiano, tra storici progetti culturali ed eccellenze architettoniche, paesaggistiche ed enogastronomiche

SAN POLO DI PIAVE Sabato alle 14.20 su TV2000 (canale 28) andrà in onda la puntata di Borghi d’Italia, fortunato programma condotto da Mario Placidini che porta gli spettatori alla scoperta dei piccoli angoli caratteristici della penisola, dedicata a San Polo di Piave e al Premio Gambrinus “Giuseppe Mazzotti”, storica iniziativa che da trentasei anni è ospitata dal comune e dal Parco Gambrinus.

Le riprese sono state effettuate il 21 e 22 aprile scorsi, quando la troupe del programma, coadiuvata da Koiné Comunicazione, è stata ospite nel paese potendone cogliere storia e attualità, bellezze architettoniche e paesaggistiche, specialità enogastronomiche tradizionali e d’avanguardia. Rappresentano un punto fermo del programma, e lo saranno pertanto anche per la puntata di San Polo di Piave, l’intervento del sindaco Diego Cenedese, quello del parroco, assente in quei giorni e sostituito da Don Mirco Miotto, incaricato diocesano dell’Ufficio per l’Arte Sacra e i Beni culturali ecclesiastici della Diocesi di Vittorio Veneto, e quello di un ristoratore, lo chef del Parco Gambrinus Pierchristian Zanotto.

Accanto a questi interventi, ci sarà spazio per un approfondimento dedicato al magnifico parco del Castello Papadopoli Giol, l’antico palazzo in stile neogotico inglese che sorge in posizione centrale al paese, pensato e realizzato con l’intento di stupire e meravigliare gli ospiti che animavano le feste dei Conti Papadopoli, e la Chiesa di San Giorgio, immersa tra vigneti e campi coltivati e celebre per un’Ultima Cena molto speciale, nella quale, accanto all’agnello nel vassoio, sono rappresentati gamberi di fiume e vino rosso (forse il tipico e antico Raboso), che sono da sempre caratteristici del posto e rappresentano una specialità rinomata della cucina di San Polo di Piave. Non mancherà il racconto della Chiesa della Caminada, della Torre dei Collalto (nella frazione di Rai) e del Convento dei Carmelitani.

San Polo di Piave, terra di gamberi e Raboso oggi come ieri: per le riprese del programma i primi sono stati sapientemente preparati e presentati da Pierchristian Zanotto al Parco Gambrinus, con tanto di riproposizione del “decalogo” stilato da Giuseppe Mazzotti per assaporarli in tutta la loro bontà, mentre il tipico vino rosso è stato raccontato da Mario Barbieri, presidente della Confraternita Raboso Piave, che ha sottolineato come a Mazzotti si debba riconoscere anche la creazione della “Strada del vino rosso” che attraversa il comune (e della complementare “Strada del vino bianco” in altre aree della provincia). Una degustazione è stata infine possibile nell’Azienda agricola Antonio Facchin.

Mazzotti, fautore della rinascita culturale trevigiana del secondo dopoguerra, è senz’altro stato protagonista anche di questo territorio e lo ha valorizzato intercettando e promuovendo le specialità enogastronomiche, ma anche il paesaggio, le tradizioni. La sua figura, con le intuizioni e le innovazioni che seppe portare, farà da fil rouge alla puntata dedicata a San Polo di Piave anche perché la sua memoria vive in questo borgo, peraltro con una eco a livello nazionale, ed ogni anno si rinnova grazie al Premio Gambrinus Giuseppe Mazzotti.

Il concorso letterario (che vanta tra i vincitori nomi celebri come Luis Sepulveda, Salvatore Settis e molti altri) è volto a valorizzare gli ambiti in cui Mazzotti fu più attivo e appassionato – la montagna, l’alpinismo, il paesaggio e la sua tutela, l’esplorazione e i viaggi, l’artigianato, l’enogastronomia – ed è stato presentato davanti alle telecamere di TV2000 dal vicepresidente Franco Andreetta. Dopo la puntata di sabato 9 giugno, sarà proposta una replica domenica domenica 17 giugno alle 14.20.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore durante l'ora di educazione fisica, muore studente 14enne

  • Si schianta contro un'auto mentre è in bicicletta: morto un ciclista 40enne

  • Il figlio muore per una malattia rara, padre si toglie la vita

  • Suicidio all'Hotel Treviso, 47enne trovato senza vita nella sua stanza

  • Virus incurabile, cantante trevigiana muore a 51 anni

  • Dispositivo anti telelaser in auto, maxi multa per un 32enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento