Caldo e fine scuola, in aula in pantaloni corti: il preside emana un nuovo dress-code

Succede all'Istituto comprensivo di Resana, a poche ore dalla chiusura estiva. L'ex sindaco Loris Mazzorato: "E' tornata la preistoria"

In aula con i pantaloncini corti a causa del caldo afoso degli ultimi giorni e dell'ormai raggiungo termine delle lezioni. Un comportamento comune da sempre a ogni ragazzo negli ultimi giorni di scuola, ma che non deve essere piaciuto al preside dell'Istituto comprensivo di Resana, Stefano Marconato, che nelle ultime ore ha emanato una precisa moratoria in cui si invita le famiglie a far rispettare ai giovani il dress-code della scuola. Niente pantaloncini corti sopra il ginocchio quindi, nemmeno dal ritorno dalle ore di ginnastica, per un maggior rispetto del decoro dei luoghi frequentati dagli studenti. La circolare, subito diffusasi tra i ragazzi e i loro familiari, ha immediatamente scatenato le più disparate reazioni, tra chi è favorevole ad un richiamo sull'abbigliamento sempre meno adeguato all'ambito scolastico e chi, invece, si richiama al buon senso visto che si tratta degli ultimi giorni di scuola, per di più in contemporanea con temperature molto alte. In ogni caso, tra i primi a commentare la notizia è stato l'ex sindaco Loris Mazzorato che su Facebook ha così scritto: "E' tornata la preistoria".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

  • Incendio alla "Carosello" di Castelfranco: capannone devastato

Torna su
TrevisoToday è in caricamento