Un sentiero tra le colline del Montello per ricordare Enrico Romanazzi

Sabato 12 ottobre sarà inaugurato a Volpago del Montello il percorso dedicato al giovane naturalista montebellunese scomparso nel 2016. Tutta la cittadinanza è invitata a partecipare

Enrico Romanazzi (Foto di Paola Gazzola)

Sabato 12 ottobre, il Comune di Volpago del Montello inaugura il sentiero "Enrico Romanazzi" dedicato al giovane naturalista montebellunese scomparso nel 2016. Ricercatore, profondo conoscitore del Montello e attivo divulgatore dell'importanza della biodiversità territoriale. Il "Sentiero Romanazzi", che si snoda dal centro di Santa Maria della Vittoria lungo la Val dell'Acqua tra le prese XII e XIII fino al laghetto Benzoi, è stato pensato per far conoscere la straordinaria biodiversità del Montello e stimolare riflessioni sull'importanza della tutela e salvaguardia dei suoi habitat.

Il percorso verrà segnalato da una ricca pannellistica che descrive fauna, flora e stazioni di interesse ecologico e culturale. La progettazione del sentiero e la stesura dei testi dei pannelli è frutto di un lavoro di progettazione durato 3 anni che ha visto la stretta collaborazione dei seguenti enti ed associazioni del territorio: Comune di Volpago del Montello, WWF Terre del Piave, Associazione Amici Bosco Montello, Associazione Sos Anfibi Onlus, Museo Civico di Storia Naturale e Archeologia di Montebelluna e Museo Civico "La Terra e l'Uomo" di Crocetta del Montello. Per la giornata inaugurale, l'amministrazione del Comune di Montebelluna ha concesso il patrocinio e offerto il suo contributo nell'organizzazione del ricco programma che prevede un'escursione con tappe nei punti di maggior interesse in cui ricercatori e naturalisti racconteranno al pubblico le peculiarità ambientali del Montello e lo spettacolo “La rana dalla bocca larga" a cura de "L'Angolo di Gedeone". Commenta l’assessore alla cultura di Montebelluna, Debora Varaschin: «E’ con orgoglio che abbiamo partecipato come patrocinatori e operativamente come museo civico di Montebelluna con il dottor Giorgio Vaccari al Sentiero Romanazzi. Dedicato all’omonimo concittadino scomparso prematuramente, il sentiero vuole essere espressione di quella era la sua più grande passione e dalla sua professione, la natura. Grazie a tutti coloro che hanno contribuito alla realizzazione di questo sentiero che, sono sicura, sarà meta non di escursionisti, ma anche di famiglie e scolaresche». Conclude l’assessore al turismo di Volpago del Montello, Alessia Rigatti: «Questo progetto, molto intenso come lo era lui nella sua dedizione alla natura e al Montello, è interamente dedicato e ispirato a Enrico per la sua passione che lo legava alla nostra bella collina. Molte saranno le attività previste anche per il futuro: la prima sarà quella di far disegnare il logo ai ragazzi delle scuole e poi riqualificare la Scuola di Santa Maria in polo didattico funzionale al percorso».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento