Soccorso alpino: rinnovati i vertici delle tre delegazioni del Veneto

A fine dicembre si sono tenute le elezioni che hanno rinnovato i vertici del Soccorso alpino veneto. Importanti conferme per garantire la sicurezza nei monti del territorio

Foto d'archivio

Con le votazioni di fine dicembre sono stati rinnovati i vertici delle tre Delegazioni del Soccorso alpino e speleologico del Veneto, che rimarranno in carica nel triennio 2019/2021. Nella Delegazione II Zona Dolomiti Bellunesi è stato confermato delegato per il secondo mandato Alex Barattin, Stazione dell’Alpago, così come Mario Brunello, della Pedemontana del Grappa, è stato nuovamente eletto vice-delegato. Al vice-delegato Mariano De Mattia, Stazione di Longarone, subentra invece Giorgio Follin, già capo del Soccorso alpino delle Prealpi Trevigiane.

Alberto Barbirato, Stazione di Padova, si riconferma delegato nella XI Zona Prealpi Venete, mentre suoi nuovi vice, al posto di Giorgio Cocco, della Stazione di Schio, e di Leonardo Calaon, del Soccorso alpino di Padova, sono Marco Vignola, del Soccorso alpino di Verona, già vice-delegato, e Luca Cortese,  ex vicecapostazione di Recoaro - Valdagno. Confermati delegato e vicedelegati della VI Delegazione Speleologica. Sono stati infatti rieletti il delegato Giovanni Ferrarese, appartenente alla Stazione Vicenza Speleo, e i suoi vice Damiano Federti, Verona Speleo, e Cristiano Zoppello, Vicenza Speleo. Ringraziamo i vice-delegati uscenti per l'impegno profuso in molti anni di attività, con la consapevolezza che continueranno ad essere un punto di riferimento all'interno delle rispettive Stazioni e auguriamo un buon lavoro ai delegati e vice riconfermati e ai nuovi eletti.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia al ritorno dalla discoteca, Alberto Antonello positivo alla cannabis

  • Donna viene investita da un'auto e muore: è caccia al pirata della strada

  • Troppo grande la sofferenza per la malattia: ex assessore comunale si toglie la vita

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento