Solo per il Bene: ecco i nuovi percorsi di formazione per badanti ed assistenti familiari

Cristiano Viotto: «Oggi chi svolge questi delicati mestieri deve dimostrare capacità e competenze, ma soprattutto possedere attestati che garantiscano la propria professionalità»

Sabato, presso la sede dell’organizzazione di volontariato Solo per il Bene di Cessalto, in concomitanza con l’avvio dei corsi per l’anno formativo 2019, sono stati consegnati i diplomi e le abilitazioni a ben 15 assistenti familiari che si sono guadagnati la qualifica nel corso precedente. Sono intervenuti alla cerimonia autorità locali, referenti veneti delle Delegazioni Senior Italia, il Coordinatore del Comitato Melograno Daniele Furlan, il Dirigente Medico del CRo di Aviano Mario Mileto e tutti gli altri docenti coinvolti nel progetto.

Nei primi mesi del 2020 Domina ha in programma di organizzare in Veneto un congresso sul tema, sviluppando e condividendo le istanze e i report prodotti dai punti Domina diretti da Solo per il Bene con la supervisione di Cristiano Viotto il quale dichiara: «Oggi chi svolge il delicato mestiere di badante o assistente familiare deve dimostrare capacità e competenze, ma soprattutto possedere attestati in grado di garantire la propria professionalità tra le mura domestiche, dovendo lavorare a contatto con bambini, anziani e disabili. Domina, Associazione Nazionale Famiglie Datori di Lavoro Domestico, tramite il Bando Domina incontra le Famiglie, contribuisce alla realizzazione di specifici corsi di formazione abilitanti a tali professioni, gratuiti per i partecipanti».

Il Punto Domina Solo per il Bene di Cessalto, diretto da Cristiano Viotto, è il più attivo del Nord-Est e grazie all’aggiudicazione del Bando 2019 organizzerà anche quest’anno un percorso formativo per colf e badanti che avrà una durata di 64 ore, suddivise in incontri pianificati, e si terrà presso la sede di Solo per il Bene ODV in Via Maggiore 175 a Cessalto . Docenti esperti e selezionati, la cui idoneità è stata verificata dall’ente finanziatore accompagneranno da un minimo di 15 sino ad un massimo di 25 persone, in un percorso di formazione che le porterà, se in possesso del requisito di 12 mesi di assunzione, anche se non continuativa, con queste mansioni negli ultimi 3 anni, alla certificazione e all’iscrizione all’Albo Nazionale di Domina, dal quale si potrà attingere per l’assunzione di assistenti familiari, collaboratori domestici e baby-sitter. Chi si accosta a queste professioni per la prima volta, o non ha maturato per intero i termini del requisito sopra esposto, dopo la frequenza del corso avrà comunque diritto ad un attestato di partecipazione.

A tal fine giova ricordare che la Regione Veneto attraverso la Legge 38 del 17 ottobre 2017 ha voluto definire la figura ed i compiti degli Assistenti Familiari, stabilire quali siano, oltre alla Regione stessa, le Istituzioni Locali, Sociosanitarie, Universitarie e Sindacali, nonché gli altri enti del Terzo Settore e di formazione professionale deputati all’attuazione di tale legge, che si estrinseca nella realizzazione di percorsi formativi per Assistenti Familiari che consenta loro di essere inseriti in un apposito Registro Regionale che ne qualifichi la professionalità e favorisca l’incontro fra la domanda e l’offerta. La suddetta Legge prevede altresì la creazione da parte dei Comuni, in forma singola o associata, ed in collaborazione con gli altri soggetti attuatori, di sportelli per l’assistenza familiare in grado di esercitare le funzioni di ascolto, orientamento e informazione a carattere generale delle famiglie che debbano farsi carico di uno o più componenti disabili, anziani non autosufficienti e/o in condizione di fragilità psico-fisica, tramite l’assunzione di un/una badante e/o assistente familiare.

Domina ha recepito in pieno quanto previsto da tale legge, ed attraverso i servizi erogati dai Punti Domina come quello di Cessalto, ha come mission quella di proporsi come interlocutore per le tantissime famiglie dei territori di riferimento in modo da elevare la qualità delle prestazioni offerte dagli addetti impiegati nel settore importantissimo ed in continua espansione quale è la cura ed assistenza alla persona, favorendo la permanenza nel proprio ambiente familiare e sociale delle persone disabili e/o non autosufficienti evitandone l’improprio ricovero in strutture Ospedaliere o Extra-Ospedaliere. Un lavoro costante e capillare sul territorio Veneto ha permesso l’apertura di altri due punti Domina, uno a Vicenza e uno a Padova, ma il Punto Domina Solo per il Bene di Cessalto è in contatto con diversi Comuni delle Province di Treviso, Venezia e Pordenone per l’apertura di nuovi Punti Domina, facenti le funzioni degli Sportelli Familiari così come previsti dalla Legge Regionale nr. 38/2017.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento