Studenti del Ciofs di Conegliano in visita alla Keyline per scoprire il mondo del lavoro

I ragazzi, accompagnati dai loro insegnanti, hanno fatto visita ai reparti produttivi potendo avere dei consigli utili da chi si trova ogni giorno ad agire “sul campo”

Fare un buon colloquio di lavoro non è sempre una passeggiata. In quei pochi minuti bisogna fare buona impressione, mostrarsi professionali, competenti, ma anche dotati di personalità, carattere e di quel tocco in più che può fare la differenza. E’ quanto hanno potuto sperimentare, nelle scorse ore, gli studenti del Ciofs/fp Don Bosco di Conegliano in visita alla Keyline durante la simulazione con Ketty Mazzer, responsabile delle risorse umane dell’azienda produttrice di chiavi e macchine duplicatrici. I ragazzi, accompagnati dai loro insegnanti, hanno fatto visita ai reparti produttivi in via Camillo Bianchi a Conegliano, prima di provare con mano come sarà il loro approccio al mondo del lavoro, potendo avere dei consigli utili da chi si trova ogni giorno ad agire “sul campo”. L’esperienza si è conclusa con la visita al museo della chiave Bianchi 1770, allestito all’interno dell’azienda.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scomparsa da tre giorni: Giorgia ritrovata a Napoli nella notte

  • Da oltre 24 ore non si hanno più notizie di Giorgia: mobilitati i social per ritrovarla

  • Tragico schianto fuori strada, muore automobilista

  • Questa sciatica mi uccide!

  • Abusi sessuali in seminario: «Io, violentato da due preti che ancora esercitano in Veneto»

  • Pancia gonfia? Ecco alcuni alimenti che la causano e opzioni sostitutive

Torna su
TrevisoToday è in caricamento