Terraglio Est: nuova intesa, gli imprenditori «Importante passo in avanti»

Ascom Treviso, Assindustria Venetocentro e Cna Treviso convinti promotori dell’opera fin dalla ‘marcia’ degli imprenditori di Dosson del 2013. Importante vertice nelle scorse ore

Foto d'archivio

Ascom Treviso, Assindustria Venetocentro e Cna Treviso plaudono ai risultati del tavolo per il Terraglio Est promosso dall'assessore regionale alle infrastrutture Elisa De Berti e che ha visto presenti il presidente della Provincia di Treviso Stefano Marcon e i sindaci di Treviso, Casier, Casale sul Sile Preganziol e Silea insieme ai vertici di Veneto Strade. 

«E’ importante – dichiarano i rappresentanti delle tre associazioni – che si sia raggiunta un’intesa sull'opera e del suo ruolo fondamentale nel fluidificare il traffico di accesso al capoluogo e di collegamento con il Passante. Un’esigenza per le imprese e per tutti i cittadini di un’area vasta, ormai di dimensione metropolitana. Le nostre associazioni e gli imprenditori hanno sostenuto da sempre l’urgenza e necessità di quest’opera viaria di collegamento, e hanno partecipato e promosso la ‘marcia’ del 29 gennaio 2013 nella zona industriale di Casier che ha dato segno visibile del disagio causato da collegamenti insufficienti e anche pericolosi. Da lì è partito l’iter che ha portato alla realizzazione del primo tratto, inaugurato nell’ottobre 2017 che collega la stessa area industriale al Passante. Ora è tempo di proseguire quest’opera fino a Treviso. In generale apprezziamo molto il segnale di concretezza e volontà di operare per il bene della comunità dato dalla Regione, dalla Provincia, dalle amministrazioni comunali (indipendentemente dallo schieramento politico di appartenenza) e da Veneto Strade, in un periodo storico dove l’investimento in opere pubbliche sembra essere considerato quasi uno spreco se non un delitto. Sono invece un segnale visibile per la comunità e il nostro impegno come associazioni di rappresentanza è di essere promotrici di sviluppo, all'insegna della sostenibilità e di un impiego efficiente delle risorse pubbliche. Lo stesso impegno qui dimostrato dagli amministratori pubblici del nostro territorio». 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento