Texa Diagnosis Contest 2019: ecco tutti i giovani vincitori del concorso

Al termine delle sette prove previste, nella categoria Centri di Formazione Professionale si sono imposti gli studenti dell’Artigianelli di Fermo e in quella degli Istituti Professionali Statali i ragazzi del Giorgi di Verona

Si è conclusa l’undicesima edizione del TEXA Diagnosis Contest, unica competizione italiana riservata agli aspiranti meccatronici organizzata da TEXA presso l’headquarter di Monastier di Treviso, con la vittoria, nella categoria CFP (Centri di Formazione Professionale) di Francesco Lanciotti e Italo Apuzzo dell’Artigianelli di Fermo e nella categoria IPSIA (Istituti Professionali Statali) di Marco Feder e Lorenzo Tommasi, studenti del Giorgi di Verona. I vincitori sono stati premiati dal Presidente di TEXA Bruno Vianello e dal famoso video blogger ed influencer esperto di motori Alberto Naska, con un prestigioso LASER EXAMINER, innovativo strumento per misurare con precisione l’usura del battistrada e del disco freno delle automobili.

Il TEXA Diagnosis Contest quest’anno ha visto la partecipazione di 26 studenti, accompagnati dagli insegnanti, provenienti da 4 Centri di Formazione Professionale e 9 Istituti Professionali Statali presenti sul territorio nazionale, aderenti al programma sociale e formativo TEXAEDU Academy. Le coppie in gara si sono sfidate su sette prove a tempo, sia teoriche che pratiche, per dimostrare la perfetta conoscenza e padronanza di tutti gli aspetti legati all’elettronica applicata ai moderni veicoli, anche attraverso l’utilizzo di strumenti come multimetri ed oscilloscopi oppure effettuando un’analisi dei gas di scarico di un motoveicolo.

Nelle TEXAEDU Academy, grazie ad un percorso formativo di 300 ore, gli studenti hanno la possibilità di ottenere il diploma legalmente riconosciuto di “tecnico specialistico diagnostico”, molto importante per presentarsi nel mondo del lavoro con una preparazione concreta e attuale. La figura del meccanico specializzato in elettronica è tutt’ora molto ricercata dalle officine, che si trovano a dovere intervenire su veicoli sempre più evoluti e complessi, basti pensare alla recente massiccia diffusione delle tecnologie ADAS (Advanced driver-assistance systems) per la sicurezza ed il comfort alla guida delle persone, o ai motori ibridi ed elettrici.

Ecco le 13 scuole che hanno partecipato all’edizione 2019: Centro di Formazione Professionale ENAIP di Villazzano (Trento), Centro di Formazione Professionale “Scaligera Formazione” di Verona, Fondazione Casa della Gioventù di Trissino (Vicenza), Centro di Formazione Professionale Artigianelli di Fermo, Istituto Professionale Statale “Archimede” di Barletta, Istituto Professionale Statale “Di Marzio Michetti” di Pescara, Istituto Professionale Statale “Orazio Olivieri” di Tivoli, Istituto Professionale Statale “Sandro Pertini” di Terni, Istituto Professionale Statale Giorgi di Verona, Istituto Professionale Statale Luzzatti Gramsci di Mestre (Venezia), Istituto di Istruzione Superiore “Ettore Majorana” di Piazza Armerina (Enna), Istituto Professionale Statale G. Marconi di Imperia, Istituto Professionale Statale Marconi Guarasci di Cosenza.

TEXAEDU è il programma formativo e sociale realizzato e sostenuto quale impegno sociale da TEXA, riconosciuto dal Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, istituito nel 2004 per contribuire alla formazione dei giovani che sognano di diventare meccanici. Attraverso questo programma ad oggi sono state create 51 Academy in altrettanti istituti tecnici e professionali di tutta Italia. All’interno delle classi TEXAEDU gli studenti, grazie ad un percorso formativo della durata di 300 ore, hanno la possibilità di ottenere il diploma legalmente riconosciuto di “meccatronico” estremamente importante in un periodo difficile in termini occupazionali come quello che stiamo vivendo per presentarsi nel mondo del lavoro con una preparazione concreta e attuale. La figura del meccanico specializzato in elettronica è tutt’ora molto ricercata dalle officine, che si trovano a dovere intervenire su veicoli sempre più evoluti e complessi.

Potrebbe interessarti

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

  • Buona la prima: al Biscione in pista oltre 200 ballerini di tango argentino

  • L'estate incantata arriva a Treviso: cinema e spettacoli da luglio a settembre

  • Emergenza caldo, i sindacati: «Metalmeccanici a rischio, stop al lavoro»

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Sparito nelle acque del Piave, ore di angoscia per Nicola Bertoli

  • Grave incidente a Ponzano, cade con lo scooter: soccorso dal Suem 118

  • Semina il panico in città, poi punge con una siringa un carabiniere

Torna su
TrevisoToday è in caricamento