Successo per Tiziano e Van Dyck ai Carraresi: si ipotizza già la proroga della mostra

L'esposizione è partita alla grande e la biglietteria sarà aperta già dal 1 settembre. E l'organizzatore Daniel Buso di Artika spera già di allungare il periodo a Ca' dei Carraesi

TREVISO La mostr "Da Tiziano a Van Dyck. Il volto del '500" è partita col piede giusto, cogliendo persino di sorpresa la squadra di Artika che ne cura l'organizzazione e che non si attendeva ciò che invece è accaduto: il prefigurarsi del quasi tutto esaurito per alcune settimane di gennaio. Lo conferma Daniel Buso, regista dell'esposizione che sarà possibile ammirare ai Carraresi a partire dal 26 settembre.

"Al solo primo annuncio, con la campagna di comunicazione appena avviata - racconta Buso di Artika - abbiamo ricevuto un numero inaspettato di chiamate da parte di persone e gruppi interessati a visitare la mostra. Naturalmente questa effervescenza non può che farci piacere. Abbiamo rilevato che, soprattutto da parte dei gruppi, le prenotazioni fioccano per l'ultima parte dell'esposizione, concentrandosi principalmente a partire dalle seconda metà di gennaio, settimane nelle quali si va verso il tutto esaurito per diverse giornate. Infatti, molti gruppi ed associazioni hanno già da tempo programmato le uscite per l'intero 2018 e stanno adesso mettendo a punto la prima parte del 2019. Poiché la chiusura della nostra mostra è prevista per il 3 febbraio, lo spazio che possiamo offrire è purtroppo poco. Per questo, nei prossimi giorni mi farò portavoce, con i responsabili di Casa dei Carraresi, per un prolungamento della mostra. Visto che già adesso sono veramente in molti a sollecitarcelo".

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

"Non so se la programmazione dei Carraresi lo consentirà - chiosa Buso - ma sarebbe nostro desiderio prolungare la mostra sino all'inizio di aprile, per offrire veramente a tutti la possibilità di visitarla. Con gli stessi responsabili apriremo, già dal primo di settembre, un corner all'interno della Casa dei Carraresi, dove presentare la mostra che in quella sede aprirà i battenti il successivo 26 e proporre al pubblico l'acquisto preventivo dei biglietti, usufruendo anche di uno sconto. Certo è che i segnali positivi ci sono, sono forti e questo ci sta mettendo addosso un grande entusiasmo".

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Coronavirus, nuovo aumento di casi in Veneto, Zaia: «Sono preoccupato»

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento