Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Signoressa invasa dalle mosche, residenti contro l'impianto di compostaggio

 

Il problema mosche era presente in passato con il vecchio compostaggio e avevo provveduto a fare segnalazioni anche al sindaco che era venuto a vedere la situazione poi non c'era nemmeno più una mosca quando hanno fatto i lavori di costruzione del nuovo impianto e oggi ci troviamo con un peggioramento della situazione. Non si riesce a vivere una quotidianità dignitosa: i bambini non riescono a giocare fuori dal porticato: è colmo di centinaia di mosche su tavolo sedie pareti porte... una vergogna quando devono arrivare ospiti. Siamo dei cittadini con dei diritti e devono far si che possiamo goderci la casa e l estate e non chiusi dentro .Il compostaggio ci sta portando grandi disagi in tutti i sensi. La Contarina ha inviato degli addetti a vedere la situazione e non hanno potuto far altro che confermare l'indecenza della situazione. Ora i rifiuti sono triplicati e se già ora il problema è cosi grande figuriamoci quando l'impianto dovrà far fronte a tutti i rifiuti di tutti i Comuni. Non è giusto che noi cittadini paghiamo questo prezzo per una struttura che è comunque nata dopo la costruzione delle case adiacenti all impianto.

Un residente, lettera firmata

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento