Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Perdite dall'acquedotto, Ats lancia un piano di interventi per 10 milioni

Il programma prevede l'utilizzo del satellite e dell'analisi aerea radar per la rilevazione delle falle

 

Dieci milioni di euro in lavori infrastrutturali e mezzo milione nella ricerca delle falle attraverso metodologie ad alta intensità di tecnologia innovativa, per arrivare ad una riduzione delle perdite lungo al rete dell'acquedotto pari al 3% ogni anno. E' questo il piano di interventi di AltoTrevigianoServizi per risolvere il problema dello spreco di acqua dovute alle perdite annunciato oggi dall'amministratore delegato di Ats PierPaolo Florian a margine dei lavori del Covegno nazionale “Utilis Italian Innovation Summit: il futuro nell'individuazione delle perdite”, organizzato da Ats e Piave Servizi e svoltosi nella giornata odierna, venerdì, a Treviso.

«Eliminare lo spreco derivante dalle perdite lungo la rete degli acquedotti -ha spiegato Florian- non è solo una questione di efficienza del servizio ma un imperativo morale e civico, nell'ottica di un uso consapevolmente sostenibile della risorsa acqua che non è, come in tanti erroneamente pensano, una fonte rinnovabile». Si tratta di un programma di interventi che Ats porterà avanti grazie all'utilizzo del satellite e dell'analisi aerea radar per la rilevazione delle falle. «Nel 2018 -ha aggiunto Florian- è stato realizzato un check up dettagliatissimo su 5.000 chilometri di rete acquedottistica di Ats che ci ha permesso di cantierare una decina di grandi interventi per la sostituzione delle condotte. Purtroppo il territorio eredita una passato di sostanziale mancanza di vera manutenzione sulle perdite ma adesso la questione è una delle più importanti priorità strategiche, insieme alla qualità del servizio e la calmierazione della tariffa».

«E' importante che la comunità che serviamo condivida obiettivi e valori con il gestore pubblico -ha puntualizzato il presidente di Ats Raffaele Baratto- alla collettività chiediamo un utilizzo responsabile della risorsa acqua e coerentemente Ats ha posto la questione della riduzione drastica dello spreco da perdite come punto fondamentale e qualificante della gestione. Stiamo compiendo uno sforzo rilevante per colmare il ritardo accumulato negli ultimi decenni».

Potrebbe Interessarti

  • Imprenditore si trasforma in Batman per aiutare i bimbi malati

  • Autosalone "fantasma" a Volpago: «Sono dei professionisti della truffa»

  • Grandinata devastante nella Marca, la situazione a Preganziol

  • A Treviso torna la tradizione dell'anguriaro

Torna su
TrevisoToday è in caricamento