Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

I carabinieri di Treviso celebrano la Virgo Fidelis, la patrona dell'Arma

La Santa Messa è stata celebrata nella chiesa di San Francesco da padre Andrea Massarin

 

Nel pomeriggio odierno, i carabinieri di Treviso hanno solennemente celebrato la “Virgo Fidelis”, patrona dell’Arma. Alla Santa Messa, celebrata nella chiesa di San Francesco da padre Andrea Massarin, hanno partecipato le massime autorita’ della provincia e un’ampia rappresentanza di militari in servizio e in congedo con i loro familiari. Presenti anche le vedove e gli orfani di militari deceduti atteso che la ricorrenza coincide con la “giornata dell’orfano”. La celebrazione della Virgo Fidelis risale al 1949, quando il pontefice pioxii proclamò ufficialmente Maria “Virgo Fidelis patrona dei carabinieri”, fissandone la ricorrenza al 21 novembre, data in cui la cristianità celebra la presentazione di Maria Vergine al tempio. Ma il 21 novembre per l’arma è un giorno storico anche poiché ricorre il 78° anniversario di un’epica battaglia combattuta lo stesso giorno del 1941, in Africa orientale, ove un battaglione di carabinieri si immolò nella difesa, protrattasi per tre mesi, del caposaldo di culqualber. alla bandiera dell’arma fu conferita una medaglia d’oro al valor militare.

«Il Comandante Provinciale dei Carabinieri di Treviso Colonnello Gianfilippo Magro nel tradizionale momento di saluto a margine della funzione religiosa -si legge in un comunicato dell'Arma trevigiana- ha espresso il sentito ringraziamento alle Autorità civili e militari intervenute, al Padre Guardiano Fra Andrea per aver ospitato l’Arma nella Chiesa di San Francesco tra le più antiche della città. Un saluto ai rappresentanti delle associazioni combattentistiche e d’Arma e un abbraccio ai Carabinieri dell’Associazione Nazionale che hanno preceduto i Carabinieri di oggi e ai tanti militari dell’Arma presenti. Un ringraziamento è stato espresso al Direttore del Conservatorio di Castelfranco Veneto “A. Steffani”, al Coro e al Maestro per aver impreziosito la celebrazione religiosa con canti e melodie raffinati e per il momento di musica che l’ensemble cameristica del Conservatorio ha donato alla Patrona dell’Arma e ai presenti con musiche del XVII veneziano. Musica che è stata la preghiera conclusiva della serata a ricordo dei Caduti dell’Arma, dei tanti Carabinieri che nei tempi più lontani e in quelli più recenti hanno perso la vita ed un momento di affetto e riconoscenza nei riguardi dei loro familiari. Il Comando Provinciale ringrazia i cittadini di Treviso e della Marca che hanno voluto condividere questo momento così significativo per l’Arma. Un segno di affetto e vicinanza che rinvigorisce il forte legame che c’è tra Carabinieri e Trevigiani».

DSC04317-2

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento