Figli di coppie omogenitoriali, nuovo appuntamento del coordinamento LGBTE di Treviso

Mercoledì 21 novembre all'Auditorium CGIL di via Dandolo "Atti di nascita e omogenitorialità: profili giuridici e analisi della normativa dello Stato Civile"

Riconoscimento dei figli di coppie omogenitoriali, il coordinamento LGBTE di Treviso lancia un nuovo appuntamento. Mercoledì 21 novembre all'Auditorium CGIL di via Dandolo a Treviso si terrà il convegno dal titolo "Atti di nascita e omogenitorialità: profili giuridici e analisi della normativa dello Stato Civile". L’appuntamento, indirizzato in particolare ai professionisti e ai funzionari di Stato Civile dei Comuni e aperto a tutta la cittadinanza, è patrocinato da Rete Lenford Avvocatura per i Diritti LGBT ed è stato accreditato dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati che riconoscerà due crediti formativi ai fini della formazione continua.

Interverranno il dott. Marco Gattuso, giudice del Tribunale di Bologna, direttore del sito di informazione giuridica Articolo29 e Codirettore della GenIus, e la dott.ssa Marina Caliaro, al vertice dello Stato Civile e AIRE del Comune di Padova, docente ai corsi di formazione e aggiornamento curati da AIAF e ANUSCA, nonché ai corsi di abilitazione per Ufficiali dello Stato Civile organizzati dal Ministero dell'Interno e Prefetture, autrice di articoli e pubblicazioni in materia di Stato Civile.

Dopo aver toccato negli anni gli aspetti inerenti alla sfera della salute e del benessere psicologico, all’ambito giuridico legati al lavoro, alla memoria storica e alla fede religiosa, parte con un’altra iniziativa di carattere formativo questa nuova stagione di eventi organizzati dal Coordinamento LGBTE Treviso - dice Francesca Tacca, presidente del Coordinamento LGBTE Treviso -. Un’occasione per approfondire e ragionare attorno a tematiche di grande attualità, quale il riconoscimento dei figli delle coppie omogenitoriali, che porta a Treviso figure di spicco di questo campo - sottolinea la Tacca -, e una prima tappa di un percorso che accompagnerà il Coordinamento a confrontarsi con la comunità lgbt e trevigiana tutta in svariati momenti dell’anno, fino a culminare nella prossima edizione del Q.pido Treviso Equality Festival a maggio prossimo”.

Locandina_Convegno_LGBTE-2

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Incubo finito, Letizia rintracciata a Piacenza

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Lego in mostra a Treviso: migliaia di mattoncini per una città ecosostenibile

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

Torna su
TrevisoToday è in caricamento