Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

A Treviso la terza edizione del trofeo "Dragon boat" della Lilt

Organizzato da Lilt Nazionale, Lilt Treviso, Akea Rosa LILT e Comune di Treviso, prenderà il via il 29 e 30 giugno

 

Per la prima volta, Treviso e le acque del Sile accolgono il Trofeo Nazionale Dragon Boat LILT - trofeo giunto alla 3^ edizione - promosso dalla LILT Nazionale con la collaborazione della LILT Provinciale di Treviso e del gruppo Akea Rosa LILT Treviso. Dopo Sabaudia e Bari, sarà una delle zone più suggestive del Capoluogo della Marca, Ponte Dante e la riviera da Bastione San Paolo a via Alzaia, a colorarsi di rosa sabato 29 e domenica 30 giugno per una manifestazione sportiva particolarmente significativa, volta a promuovere sia le attività di prevenzione e recupero post operatorio della Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori sul territorio sia la disciplina del Dragon Boat (che si pratica con una canoa da 20 posti) e che ha aiutato e aiuta ancora le donne operate per l’asportazione del tumore al seno ad alleviare i fastidi, talvolta invalidanti, derivati dal linfedema, un doloroso e inabilitante rigonfiamento delle braccia e del torace che può svilupparsi dopo l’intervento di chirurgia. L’evento unirà conoscenza e informazione ma andrà anche a concretizzare e rafforzare le amicizie e i rapporti fra atlete oltreché le diverse realtà nazionali.

«Ospitare a Treviso la 3^ edizione del Trofeo rappresenta un’occasione unica per parlare alle donne di prevenzione e di riabilitazione dal tumore al seno -dichiara l’assessore alle Politiche sociali, Famiglia e Disabilità della Città di Treviso Gloria Tessarolo- La nostra città afferma ancora una volta la sua centralità nella sensibilizzazione della cittadinanza verso temi di carattere sociale: in questo senso, ancora una volta le donne sono grandi protagoniste. Ringraziamo il Comitato nazionale per aver scelto Treviso e gli organizzatori, in particolare LILT Treviso e Akea Rosa LILT. Siamo certi che sarà una giornata di grandi emozioni».

Programma della manifestazione

Venerdì 28 giugno, alle 18.30, sotto la Loggia dei Cavalieri, ci sarà la presentazione dell’evento alla cittadinanza. Sabato 29 giugno, invece, sarà dedicato alle squadre partecipanti. Il programma prevede dalle 10 l’accoglienza e l’accreditamento delle squadre. In seguito si procederà con la riunione tecnica dei capitani, con la Responsabile Nazionale Anna Maria De Cave e i Giudici Arbitri. Alle ore 13 è previsto invece un pranzo leggero per le squadre al Circolo Ospedalieri. Alle 16 le squadre saranno impegnate nella prova del tracciato di gara all’Ex Distretto e nel tratto di Sile che costeggia Viale Tasso. Alle 19.30 è prevista la Cena in Rosa all’hotel Maggior Consiglio, che prevedrà un piccolo aperitivo di benvenuto con un saluto delle autorità, dei responsabili del comitato organizzatore e del Presidente LILT nazionale. Domenica 30 giugno sarà la giornata principale della manifestazione. Alle 9.30, dopo la benedizione del Trofeo, avranno avvio le batterie di gara, nel tratto di Sile nelle vicinanze di Viale Tasso, con partenza delle imbarcazioni dal parcheggio Ex Distretto. Le gare verranno organizzate su più batterie a scontro diretto cronometrato. Al termine delle gare (indicativamente prevista alle 11.30) gli equipaggi risaliranno verso il pontile ligneo di Ponte Dante per ricevere i fiori per la successiva Cerimonia dei Fiori, momento in cui vengono ricordate le persone che non sono riuscite a sconfiggere il tumore o tutte le persone care. Al termine verranno effettuate le premiazioni: la chiusura ufficiale della manifestazione sarà a cura del Presidente Nazionale Prof. Francesco Schittulli e del Comitato Organizzatore.

La sezione provinciale di Treviso della Lega Italiana per la lotta contro i Tumori, costituita nel febbraio 1978 è una associazione di volontariato che opera nel territorio provinciale, in accordo con la Sede Nazionale che è un Ente Pubblico su base associativa sotto l’Alto Patronato del Presidente della Repubblica e sotto la vigilanza del Ministero della Sanità.

Potrebbe Interessarti

  • Gay Pride a Treviso: in migliaia per le strade del centro per l'amore arcobaleno

  • Autosalone "fantasma" a Volpago: «Sono dei professionisti della truffa»

  • A Treviso torna la tradizione dell'anguriaro

  • Grandinata devastante nella Marca, la situazione a Preganziol

Torna su
TrevisoToday è in caricamento