Arriva il Giro: chiusa la A27 tra Conegliano e Belluno, garantito un bypass per il "Canova"

Intanto Treviso si prepara alla tappa di venerdì, la Treviso-San Martino di Castrozza: i primi eventi collaterali già a partire dalla giornata di giovedì

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

La corsa rosa 2019 arriva nella Marca (con la 19ima tappa Valdaora/Olang-Santa Maria di Sala) e durante la giornata di domani, giovedì, per due ore, tra le 15 (ora di ingresso in provincia dalla provincia di Belluno, sul Fadalto) alle 17, il tracciato della frazione taglierà letteralmente in due la provincia con prevedibili disagi. Sono oltre mille i volontari e i rappresentanti delle forze dell'ordine impegnati lungo il tracciato.

Per l'occasione, dalle 12 alle 16 sarà, chiusa lungo entrambe le direzioni di marcia l'autostrada A27 dal casello di Conegliano fino al termine dell'arteria: per raggiungere il bellunese la polizia stradale di Treviso ha predisposto le apposite deviazioni lungo autostrade e strade ordinarie (vedi video del comandante della polizia stradale di Treviso, Alessandro De Ruosi).

Garantita l'apertura della strada statale Feltrina fino a mezz'ora prima del passaggio della corsa rosa per consentire a chi arriva da Montebelluna di poter raggiungere l'aeroporto "Canova". La corsa infatti, dopo aver toccato Conegliano e Susegana (sarà attraversato il ponte Bailey sul Piave), attraverserà la Pontebbana (dalle 14 alle 17 sarà transennata) fino a Castrette di Villorba per dirigersi verso Ponzano attraverso la sp 102 Postumia, e Castagnole. Qui il percorso attraversa, all'altezza dell'ex osteria "Da Oro", appunto la Feltrina, per poi dirigersi verso Paese, la Noalese e quindi la provincia di Venezia per la conclusione della tappa. Venerdì si replica con la partenza della tappa da Treviso, in centro storico (alle 12.55), il km zero di fronte al nuovo stabilimento Pinarello e poi l'inizio della frazione vera e propria con gli atleti che si dirigeranno attraverso la Feltrina verso Montebelluna, Valdobbiadene, Vidor (con il passaggio sul Piave), il Montello ed il passo del San Boldo (a Cison di Valmarino) per poi concludere la tappa sul traguardo bellunese di San Martino di Castrozza.

giro-2-5

Treviso è pronta ad accogliere la mitica “carovana” del Giro d’Italia. Venerdì 31 maggio, dal capoluogo della Marca, partirà infatti la 19^ tappa (i 151 km della Treviso – San Martino di Castrozza) della 102^ edizione della manifestazione sportiva più importante d’Italia. Nelle giornate di domani e venerdì, l’intera città si colorerà di rosa fra proposte, enogastronomia, kermesse e premiazioni. Giovedì 30 maggio “Fuori Giro”. Gli eventi partiranno già domani con “Fuori Giro”: alle 16.15 si terrà il taglio del nastro alla sfera di Toni Benetton mentre, alle 16.30, la Gelateria “il Re del Gelato” di via Roma preparerà il gelato dal vivo, all’aperto, con macchinari trevigiani anni ’60 al gusto totally pink “la Mania del Re”.

Alle 18, invece, al Mercato Coperto di Campagna Amica di Piazza Giustiniani verrà offerto “l’Agriaperitivo con il campione”: Prosecco, Casatella e cicchetti in rosa a km 0 serviti dagli Agrichef di Campagna Amica. Alle 20, il bar Venezia aprirà la “Cittadella delle Due Ruote”, con spazi dedicati a biciclette elettriche, moto club, Vespa Giro e risotto rosa, sfumato con spumante rosé e mantecato con la Casatella. La giornata si concluderà alle 21 all’American Bar dell’hotel Continental con “Drink Pink & Swing”: serata musicale e cocktail tutti in rosa al bancone dell’iconico American Bar. A fare da sfondo, un’esposizione temporanea di manifesti della Collezione Salce su ciclismo e futurismo.

Venerdì 31 maggio: “Giro Day”. Nel giorno della 19^ Tappa del Giro d’Italia, alle 9.35 aprirà il Village allestito fra piazzale Burchiellati, Borgo Mazzini e Piazza Matteotti. Inoltre, ci sarà spazio per gli sportivi di eccellenza: alle 9.30 salirà sul palco di Piazza Matteotti la campionessa di nuoto di fondo delle Fiamme Oro Barbara Pozzobon mentre, poco dopo, il team Ineos – Sky accompagnerà l’evento Top Secret in Piazza S. Maria Maggiore dove verrà presentato il “Dolce del Giro” da Alice Allemani, Docente di Pasticceria Internazionale e Cake Design. Alle 10.35, invece, sempre in Borgo Mazzini toccherà alle autorità con il saluto del sindaco di Treviso Mario Conte e dell’assessore allo Sport Silvia Nizzetto oltre alle premiazioni del concorso fotografico per le scuole “La Bicicletta oggi e i nostri ricordi”, dedicato agli alunni delle scuole statali primarie e secondarie di primo grado di Treviso. I ragazzi verranno premiati dal primo cittadino e da Fausto Pinarello, partner organizzativo, che consegnerà gli Attestati di Partecipazione e i premi offerti dalla casa ciclistica (due biciclette, due caschi e due paia di occhiali).

In piazza Indipendenza ci sarà pure lo stand gastronomico “Tiramisù in Rosa”, organizzato in collaborazione con Assocuochi Treviso e l’Associazione Tiramisù di Treviso, dove verranno distribuite dalle Lady Chef 5.000 porzioni di tiramisù in rosa. Un'occasione ghiottissima per degustare una "variante" gustosa di un'eccellenza trevigiana e per fare del bene: il ricavato, infatti, verrà devoluto alla Fondazione Telethon, impegnata nella ricerca della cura per le malattie genetiche rare. Nelle vicinanze sarà presente anche l’info point “Europa” organizzato da Europe Direct Venezia Veneto, circuito promosso dal Comune di Venezia, con la Provincia di Treviso e il Comune di Treviso nell’ambito della rete TEN_Treviso Europa Network (composta da Provincia di Treviso, il Comune di Treviso, Ulss 2 Marca Trevigiana, Camera di Commercio di Treviso e Belluno e ISRAA), che darà informazioni sui progetti europei del territorio della Marca.

Alle 12.55, largo ai campioni del ciclismo per la partenza (da Borgo Mazzini) della tappa che passerà per via S. Agostino, Piazza S. Leonardo, Via Indipendenza, Piazza dei Signori, Calmaggiore, Via Canova, Porta Santi Quaranta, Viale F.lli Cairoli, Viale Monfenera, Viale della Repubblica per poi proseguire verso San Martino di Castrozza.

Potrebbe Interessarti

  • Bomba d'acqua su Cornuda, strade come fiumi e allagamenti

  • Bici gettata al passaggio del Giro, il video del gesto di follia

  • Oderzo invasa dall'acqua, decine di allagamenti: superlavoro per i vigili del fuoco

  • Treviso, Roncade, Olmi, Silea, Merlengo: perchè si chiamano così?

Torna su
TrevisoToday è in caricamento