“Questo non è amore”: la polizia in piazza a Treviso contro la violenza sulle donne

Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...
 

Continua la campagna di sensibilizzazione “Questo non è amore” promossa dalla Polizia di Stato, iniziata due anni fa per prevenire e contrastare il fenomeno della violenza sulle donne e violenza di genere. Questa mattina, dalle ore 8 alle 14, personale della Questura ha presenziato con il “ Camper-Ufficio Mobile” in piazza Aldo Moro per un incontro con la cittadinanza. L’iniziativa vuole agevolare e favorire un contatto diretto con le potenziali vittime e offrire il supporto di una squadra composta da operatori specializzati della Questura di Treviso, di psicologi e rappresentanti di diverse associazioni operanti nel settore.

DSC_0054-2

Oggi l’obiettivo della Polizia di Stato è stato quello di favorire i momenti d’incontro volti a rompere l’isolamento e il dolore delle vittime di violenza di genere, offrendo il supporto di un’équipe di operatori specializzati della Divisione Anticrimine, della Squadra Volanti, della Squadra Mobile e di autorevoli rappresentanti del Telefono Rosa e dell’Associazione Casa Rifugio ,che hanno fornito informazioni sugli strumenti di tutela e di intervento in situazioni di violenza, anche distribuendo l’apposito opuscolo edito  a cura della Direzione Centrale Anticrimine del Dipartimento della Pubblica Sicurezza. L’iniziativa ha riscosso il consueto successo, permettendo a numerosi cittadini, sia donne che uomini, di ricevere risposte e consigli da parte degli operatori di Polizia e dei qualificati rappresentanti delle due  predette Associazioni  locali.

DSC_0080-2

Attendere un istante: stiamo caricando i commenti degli utenti...

Commenti

Potrebbe Interessarti

  • Video

    Il centro di Treviso si illumina per il Natale: in migliaia presenti per l'accensione dell'albero

  • Video

    Rifiuti e riciclo: il vicepremier Di Maio sorpreso dall'efficienza di Contarina

  • Attualità

    Il black friday da incubo di Canal

  • Video

    Intimità violata: dalla Marca la petizione per chiedere una legge contro il "revenge porn"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento