Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Partono i cantieri dei Comuni assegnatari dei contributi della Provincia

 

La Provincia di Treviso attraverso un Bando di cofinanziamento dedicato a  interventi di manutenzione straordinaria sulla viabilità, alla messa in sicurezza e riqualificazione delle infrastrutture, nonché la realizzazione di opere connesse alla funzionalità dei Comuni e per migliorarne il livello di servizio, ha redatto la graduatoria dei delle Amministrazioni Comunali che beneficiano del contributo per gli anni 2019 e 2020. L’esito della graduatoria e dei punteggi assegnati ai progetti presentati ha evidenziato che con un contributo della Provincia di Treviso di € 3.860.000,00.= si è dato avvio e sviluppo a circa € 10.500.000,00.= di interventi cantierabili dei Comuni a miglioramento e sicurezza della viabilità. La quota di compartecipazione provinciale per ogni intervento proposto è determinata nella misura massima del 50% della spesa ammissibile con il limite massimo di contributo pari a 200.000 euro.

Varie sono le tipologie di intervento ammesse come:

·         Sistemazioni di intersezioni

·         Attraversamenti pedonali

·         Razionalizzazione delle accessibilità dei frontisti su strade provinciali

·         Interventi strutturali

·         Messa a norma di barriere

·         Percorsi dedicati all’utenza debole

«Queste sono azioni concrete di vero sostegno al territorio – dichiara il Presidente della Provincia Stefano Marcon – con i finanziamenti arrivati da parte del Governo e la loro veloce e corretta destinazione, si rende evidente che le Province sono indispensabili enti di collegamento intermedio tra Governo centrale e realtà comunali;  il loro ruolo riconosciuto e le risorse ad esse assegnate sono il solo sviluppo e sicurezza del territorio. Unico rammarico  - aggiunge Marcon - è che lo stanziamento ottenuto non è stato al momento sufficiente a soddisfare tutte le richieste dei progetti pervenuti da parte dei Comuni, segno della pressante necessità di interventi sulle strade che dalla riforma Delrio, soffrivano di  mancanza di fondi da destinare alla manutenzione e messa in sicurezza della strade provinciali. Auspico che, con la predisposizione del prossimo Bilancio triennale, sia possibile finanziare tutti i progetti pervenuti».

60 i comuni che hanno presentato richiesta di ammissione, 25 ammessi al contributo attraverso una griglia di punteggi che prevedevano anche l’urgenza dell’attuazione dei lavori in base ai rilevamenti di incidentalità stradale elaborati nel 2018 per ciascun punto progettuale georeferenziato. Una apposita piattaforma dedicata ai singoli Comuni è stata costruita dagli operatori della Provincia per accedere e consultare i dati di interesse di ciascun territorio e poter individuare con precisione i punteggi dei criteri per l’accesso al finanziamento.

Marcon con alcuni Sindaci assegnatari-2

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento