I giovani allievi di Tema Cultura Academy in scena al teatro Olimpico di Vicenza

Da La Stanza Spazio Eventi di Treviso al più antico teatro coperto al mondo. La Scuola di Teatro di Giovanna Cordova raggiunge il cuore della città palladiana, per dar vita ad una rassegna teatrale i cui protagonisti saranno 36 giovani attori.

Nota - Questo comunicato è stato pubblicato integralmente come contributo esterno. Questo contenuto non è pertanto un articolo prodotto dalla redazione di TrevisoToday

Per la prima volta nella storia dell’Olimpico, una compagnia di giovanissimi calcherà il palco del cinquecentesco teatro vicentino con un intero ciclo di tragedie, inserite nel programma degli Spettacoli Classici. A portare in scena “Tragedia Innocente” saranno 36 tra bambini e ragazzi (dei 7 ai 19 anni), tutti allievi di Tema Cultura Academy, con diverse provenienze territoriali dalla provincia di Treviso, Venezia e Vicenza: a loro il compito di riproporre per i giovani i testi che i grandi del teatro italiano, da Pino Micol a Elisabetta Pozzi, Enrico Lo Verso e Romina Mondello esibiranno da settembre. Sarà una rivisitazione con “nuovi occhi” del senso profondo della tragedia classica per raccontare l’uomo, le sue pulsioni, la violenza, l’amore che la rende attuale e presente anche nella vita dei giovani d’oggi. “Per affrontare i testi che ci sono stati proposti (Ecuba, L’Apologia di Socrate e Orfeo) partendo dalla lettura dell’originale ho, con i ragazzi, lavorato su riferimenti oggettivi da loro condivisi e noti, tramutando il dato letterario in forza vitale e propulsiva della loro realtà - spiega Giovanna Cordova, autrice dei testi e della regia - Mi sono sempre battuta per garantire ai giovani la possibilità di esprimersi con la stessa dignità e considerazione degli adulti, e questa opportunità, che arriva dopo quasi vent’anni di lavoro, è per noi uno straordinario risultato ed una grandissima responsabilità. Il Direttore artistico, Giancarlo Marinelli, con la proposizione nel cartellone della “Tragedia innocente” ha dimostrato la capacità di vedere oltre a quello che da sempre veniva fatto, per dar concretamente voce ai giovani di cui tutti parlano e si riempiono la bocca, ma che pochi realmente aiutano.”

L’appuntamento inaugurale sarà affidato allo spettacolo “Processo a Socrate, La Verità è come l’acqua”, in programma domenica 29 settembre, ore 17.00. La rassegna proseguirà domenica 13 ottobre, ore 17.00, con “Ecuba. Ares: Il Dio della Carneficina. Il terzo appuntamento è fissato per domenica 20 ottobre, ore 11.30, “Dalla parte di Orfeo. Un Ecuba dove il vero dio ex machina è Ares il dio della carneficina e dove la violenza fine a se stessa crea solo dei vinti e nessun vincitore, Un’Apologia di Socrate nella quale saranno i fanciulli “pretesi corrotti” a prendere le difese del Maestro in prima persona, ed un Orfeo che ci mostra come nell’aldilà non ci siano più eroi, ma semplicemente uomini comuni con le loro pulsioni i loro desideri e i loro rimpianti. Tema Cultura Accademy raccoglie i giovani (bambini e ragazzi) che hanno una particolar propensione per il palcoscenico, segue nell’insegnamento un protocollo d’accademia, 20 ore al mese sotto la guida di specialisti delle varie discipline. I testi e la regia dei 3 spettacoli è curata da Giovanna Cordova, le coreografie e il movimento scenico da Silvia Bennett.

Torna su
TrevisoToday è in caricamento