Attendere un istante: stiamo caricando il video...
Attendere un istante: stiamo caricando il video...

Area Zambon ad Adriano Panatta, Conte: «Il Comune lo affiancherà»

Il plauso dell'assessore regionale Caner che ha ringraziato pubblicamente il campione di tennis

 

«Se un’icona dello sport nazionale e uno dei più grandi tennisti italiani di sempre, l’ultimo capace di vincere uno slam, decide di investire in terra veneta, non possiamo che essergli grati e di augurargli le migliori fortune per l’avventura che ha intrapreso, sapendo che il successo di questa iniziativa rappresenterà una straordinaria occasione anche per la nostra comunità». Con queste parole l’assessore regionale al turismo, il trevigiano Federico Caner, saluta la notizia dell’acquisto da parte di Adriano Panatta del Tennis Club Zambon, alla Ghirada di Treviso.

«Il sentimento di appartenenza espresso da questo grande campione per Treviso – prosegue l’assessore – e il desiderio da lui manifestato di restituire lustro a una delle sue storiche sedi sportive, da tempo caduta purtroppo nel grigiore, non solo ci inorgogliscono, ma fanno immaginare un futuro ricco di soddisfazioni non solo dal punto di vista sociale e sportivo, ma anche in termini di capacità attrattiva della nostra città e dell’intera Marca”. “Treviso è da sempre una delle capitali dello sport italiano, per i risultati raggiunti dalle sue squadre, per la capacità di sfornare atleti di livello internazionale in diverse discipline, per l’eccellenza nella produzione di attrezzature e abbigliamento sportivi – conclude Caner –: questo nuovo investimento, che lo stesso Panatta ha definito come un atto d’amore nei confronti della città, offre un’opportunità imperdibile di ulteriore crescita del movimento sportivo ma anche di valorizzazione dell’immagine produttiva e turistica della nostra terra. Grazie, Adriano».   

Potrebbe Interessarti

Torna su
TrevisoToday è in caricamento