Chiedono soldi e donazioni per i bimbi malati di cancro ma è una truffa

La denuncia è arrivata dal presidente dell'associazione Sogni Onlus di Volpago del Montello: «Fate attenzione alle frodi architettate da persone non autorizzate»

“Associazione Sogni”, la Onlus con sede a Volpago del Montello che aiuta a realizzare i sogni dei bambini e ragazzi con gravi malattie oncologiche, è cresciuta nel tempo diventando una realtà molto conosciuta e stimata anche fuori dai confini della provincia di Treviso.

Purtroppo da qualche tempo alcuni truffatori, sulla scia di questa notorietà e credibilità acquisita, stanno cercando di arricchirsi sfruttando appunto il buon nome di Sogni. «Sono venuto a conoscenza di persone che, nella zona della Marca, chiedevano denaro e beni per nostro conto ma a nostra insaputa. Se ciò dovesse continuare, individueremo i responsabili e passeremo alle vie legali – fa sapere Rudi Zanatta - Facciamo un appello a tutte le persone: se avete dei dubbi contattate la nostra associazione chiamandoci al 3899125712 o mandandoci un’email a segreteria@associazionesogni.it per verificare che le persone con le quali state interagendo (per raccolta fondi o altre iniziative) siano effettivamente da noi autorizzate. Ricordo a tutti che nessuno può operare per conto della nostra associazione se non preventivamente autorizzato – spiega il presidente di Sogni, Rudi Zanatta - Di certo fa male sapere che alcuni individui senza cuore utilizzino il nome di Sogni per fini personali, allo stesso tempo ribadiamo che sempre con più forza continueremo la nostra missione: donare nuova speranza a chi ne ha davvero bisogno» conclude il presidente.

Rudi Zanatta-2

Dal 2004 ad oggi  infatti  sono più di 200 i "sogni" realizzati da Rudi Zanatta, presidente dell’associazione, in collaborazione con tutto lo staff di Sogni. Ecco che grazie a Sogni il piccolo Alessandro di Portogruaro ha incontrato allo stadio Olimpico di Torino il suo campione del cuore Cristiano Ronaldo. Oppure c’è Sara, di Piove di Sacco, che ha pranzato con l’olimpionico (nello sport e nella vita) Massimiliano Rosolino. E poi ancora il trentino Federico che ha conosciuto il proprio idolo rossonero Patrick Cutrone. Oppure ancora Sara di Pordenone che ha assistito ad una dedica live dai suoi beniamini, il duo Benji&Fede. Questo solo per citare alcuni sogni realizzati di recente. Tanti personaggi famosi quindi, sia sportivi che del mondo dello spettacolo, che grazie al fondamentale lavoro di Sogni hanno contribuito a donare nuova speranza e gioia a dei piccoli guerrieri per aiutarli a combattere la loro battaglia contro il cancro.

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Bambina di tre anni "dimenticata" all'interno di uno scuolabus

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • «Lo ha fatto apposta, ha sterzato di colpo contro l'altra macchina»

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

  • Scontro tra camion e un'auto, gravissima una 55enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento