Sviluppo turistico di Montebelluna e del Montello: si cerca un Destination Manager

L’incarico avrà una durata fino al 21 dicembre del 2020 per un importo di 39mila euro. La scadenza è prevista per il prossimo 28 dicembre

E’ stata pubblicato negli scorsi giorni l’avviso pubblico di selezione con scadenza il prossimo 28 dicembre per individuare il soggetto che avrà il compito di costituire un ufficio per lo sviluppo del territorio e del turismo dell’area del montebellunese e del Montello. E’ un’iniziativa nata in seno all’IPA e alla federazione montebellunese e concordata con l’ODG Città d'Arte e Ville Venete ed il Consorzio Marca Treviso. Essa rappresenta una modalità innovativa di federalismo turistico perché si distingue dal processo ordinario per cui sono i ranghi superiori che si occupano dalle promozioneturistica: in questo caso, invece, è il territorio del Montello e del montebellunese che anticipano un percorso di promozione turistica e promo-commercializzazione “dal basso” che può diventare modello di riferimento

In questa fase, in attesa che l’OGD attivi le sue funzioni, la giunta comunale di Montebelluna, sentiti i sindaci del territorio, ha provveduto ad attivare la procedura per attribuire un incarico finalizzato all’attivazione della DMC del Montello, ovvero un modello organizzativo che riguarda la gestione dell’offerta turistica sia vacanziera sia d’affari, curando il marketing territoriale, la comunicazione, gli eventi, le proposte di visita e gli itinerari, i pacchetti, la logistica. L’incarico avrà una durata fino al 21 dicembre del 2020 per un importo di 39mila euro. Il servizio sarà affidato sia in base alle esperienze in ambito turistico, sia in base alla proposta progettuale.

Tra le varie finalità, la DMC montebellunese dovrà organizzare prodotti e servizi per il turismo nel territorio montebellunese ed offrire prodotti e servizi turistici diretti all’utente finale o intermediati, tra i quali: prenotazioni alberghiere, trasporti, tour, escursioni, organizzazione di eventi, comunicazione coordinata, azioni di marketing, intermediazione commerciale ed altro ancora. Fra i compiti, il gestore della DMC dovrà, entro i primi 3 mesi, elaborare un piano funzionale al raggiungimento dei seguenti obiettivi strategici mentre entro il primo anno dovrà realizzare una card turistica che metta in relazione le diverse risorse turistiche della destinazione nell’ambito della rete pubblico/privata che si andrà via via a definire. La card dovrà essere gratuita per l’utente e consentire l’accesso agevolato alle risorse turistiche del territorio, ed essere aperta ed implementabile rispetto ai servizi e agevolazioni offerte, e agli operatori aderenti. 

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Cadavere affiora dal Monticano, è il corpo di Marco Dal Ben

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

Torna su
TrevisoToday è in caricamento