Un successo l'evento "L'ultima notte di guerra: 100 lumini rossi a Cima Grappa"

Ben 500 i partecipanti, arrivati da tutta Italia, alla fiaccolata svoltasi sabato sera a Cima Grappa per ricordare la Grande Guerra

Sabato alle 18.30 sotto uno splendido cielo stellato si è svolta la fiaccolata dedicata all'ultima notte di guerra a Cima Grappa. A 100 anni esatti dalla firma dell'armistizio e la sua ufficialità del 4 Novembre, un gruppo di 500 partecipanti ha sfilato, lumino alla mano, dal Rifugio Bassano alla Via Eroica. Partecipanti da tutta Italia, da Bologna a Roma passando per Firenze e Torino, hanno voluto essere presenti ad una delle manifestazioni più riuscite di tutto il calendario degli eventi organizzati per celebrare il Centenario della fine della Grande Guerra.

Il Massiccio del Grappa, così tanto battuto dal maltempo dei giorni scorsi, non si è fatto trovare impreparato, strada Cadorna liberata in tempi brevissimi e Rifugi aperti e pronti ad ospitare le centinaia di persone che hanno accolto l'appello degli organizzatori nel fermarsi a godere delle specialità culinarie del Grappa nel "post evento". "Una manifestazione nata da una telefonata tra me e Viola Nardi (co-organizzatrice dell'evento, ndr). Ci sembrava impossibile che nessuno avesse pensato a come poter celebrare una notte che, per i sopravvissuti ad un conflitto mondiale così aspro, significava tornare a vivere e riabbracciare i propri cari. Abbiamo quindi pensato di mettere in scena una fiaccolata, 100 lumini uno ogni anno di distanza da quel conflitto. In pochi giorni - continua Enrico Tirindelli - ci siamo dovuti confrontare con le iscrizioni che continuavano ad arrivare. Ieri sera abbiamo avuto 500 partecipanti, con nostra grande emozione, tra famiglie e diretti discendenti di soldati sopravvissuti al conflitto proprio sul Grappa, abbiamo potuto comprendere quanto fosse importante il lavoro svolto". Soddisfazione, quindi, non solo per il successo inaspettato della manifestazione; ma anche grande soddisfazione per il ritorno registrato dal territorio che ha visto centinaia di partecipanti frequentare, già dal primo mattino, le strutture ricettive del territorio.

Potrebbe interessarti

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Lega, è partita la corsa alla poltrona di Zaia

  • Vesuvio a rischio eruzione: il Veneto potrebbe ospitare i napoletani sfollati

I più letti della settimana

  • Astronave aliena atterra a Ca' Tron: il video fa il giro del web

  • Tragedia sul Piave, si tuffa in acqua e viene trascinato via dalla corrente

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Travolto da un'auto mentre cammina a bordo strada, muore un 67enne

  • Si schianta con la bici contro un'auto sul Montello, 41enne in coma

  • Semina il panico in città, poi punge con una siringa un carabiniere

Torna su
TrevisoToday è in caricamento