Valdobbiadene, nuova corsa pomeridiana per gli studenti: sperimentazione al via

Si tratta di una corsa che viaggerà nei giorni scolastici con un avvio sperimentale fino alle festività natalizie, dopodiché azienda e Comuni faranno il punto sulla prosecuzione dell’iniziativa

Mobilità di Marca Spa informa che da lunedì 19 Novembre sarà attivata una corsa per la linea 130 Valdobbiadene-Cavaso-Possagno. Si tratta della concreta risposta dell’azienda alle istante presentate dai sindaci del territorio pedemontano, da istituti scolastici e da comitati genitori (Istituti “Verdi” e “Dieffe”). Al fine di agevolare gli studenti nei rientri pomeridiani da Valdobbiadene verso i comuni di residenza,  MOM ha previsto una corsa aggiuntiva per la linea 130, in partenza alle 16,30. Si tratta di una corsa che viaggerà nei giorni scolastici (come da calendario regionale), con un avvio sperimentale fino alle  festività natalizie, dopodiché azienda e Comuni faranno il punto sulla prosecuzione dell’iniziativa.

«Abbiamo scelto responsabilmente di fare un passo avanti  - spiega il Presidente  MOM Giacomo Colladon - rispondendo alla richiesta espressa dal territorio, ciò nonostante, in questa fase, i chilometri di percorrenza aggiuntivi non saranno coperti da contribuzione regionale per il Trasporto Pubblico Locale, ma saranno a totale carico di MOM. Riteniamo comunque importante testare il servizio e, in caso di buon esito dell’iniziativa, sollecitare tutti gli Enti coinvolti per un riconoscimento formale del servizio».

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata cadavere Rosanna Sapori, giornalista «scomoda» del Nordest

  • Tragedia da "Ciao bei": aiuto cuoco muore per un malore

  • Detrazioni fiscali: tracciabilità obbligatoria per le spese del 2020

  • Diabete e retinopatia, il prof. Bandello: "Siamo all'avanguardia, ma ancora pochi screening"

  • Chiudono "Rosa e Baffo" e pub "Rosa": piazza di Bonisiolo deserta

  • Attacco cardiaco porta via alla vita Maria Fernanda, giovane mamma 31enne

Torna su
TrevisoToday è in caricamento