Leggende, fantasmi e folletti: in veneto torna "Spettacoli di mistero"

Regione Veneto e Unpli promuovono i territori raccontando la loro identità con tantissimi eventi coordinati dai volontari

Un calendario che conta quasi 200 eventi e che si estende in tutta la regione con iniziative che valorizzano le 7 provincie. Spettacoli di mistero si conferma e si rinnova con una decima edizione che partirà il 21 ottobre per chiudere il sipario il 2 dicembre. Eventi pensati per tutta la famiglia che accompagneranno i visitatori tra piazze, abazie, montagne, coste, laghi ma anche in laguna e nei borghi antichi, senza tralasciare i marmi sontuosi delle città d’arte di tutto il Veneto.

Un 10° anniversario che festeggia le Leggende e i Misteri del Veneto che, altro non sono, se non la tradizione popolare. Leggende e miti secolari che con le loro storie portano antiche verità, talvolta romanzate ma che costituiscono le radici identitarie dei nostri luoghi. L’edizione 2018 proporrà tanti eventi nuovi frutto di un narrare delle giovani generazioni di scrittori ma anche di insegnanti, gente comune e bambini. Un'iniziativa promossa dalla Regione Veneto che si traduce concretamente grazie alle Pro Loco aderenti a Unpli Veneto, che daranno vita a oltre duecento eventi tra storie di streghe e demoni, folletti dispettosi, fate generose, antichi tiranni e mille fantasmi pronti a essere evocati per raccontare i segreti più nascosti.

Un vortice fatto di spettacoli teatrali, serate di racconto, visite guidate, rievocazioni in costume e cene a tema, mostre di fotografie o di disegno, proiezioni e presentazioni di libri, passeggiate in mezzo alla natura o tra i borghi, performance artistiche, concerti, musical, ricostruzioni storiche e giochi per i più piccoli. Una festa di piazza lunga un mese, alla riscoperta delle tradizioni e degli aspetti più nascosti, sulla scia dell’incredibile eredità immateriale della tradizione veneta, delle sue credenze, delle sue figure fantastiche e della sua essenza più profonda. L'obiettivo portato avanti dalla Regione Veneto e Unpli è sempre quello della valorizzazione culturale di un patrimonio artistico e architettonico che è parte integrante del nostro Veneto. Lo spettatore sarà, quindi, attratto dalle atmosfere misteriose e dalle emozioni date da in patrimonio immateriale inestimabile che rivivrà, per la gioia di grandi e piccini, grazie all'impegno dell’Assessorato all'Identità Veneta della Regione. Ancora una volta, la regia del festival sarà curata dal Direttore Artistico Alberto Toso Fei che, grazie all'organizzazione capillare delle Pro Loco del Veneto e alla maestria di attori, danzatori, musicisti, cuochi e tanti altri professionisti, ha stilato un cartellone tutto da vivere.

A partire da sabato 27 ottobre si accenderanno i riflettori su storie, leggende, tradizioni, celate nelle città capoluogo del Veneto: con i sette eventi provinciali prenderà, infatti, il via ufficiale la decima edizione di “Veneto: Spettacoli di Mistero”, la manifestazione che renderà protagonista anche il pubblico attraverso le immagini raccolte in ognuna delle date in programma. Tutte le foto realizzate nelle varie tappe del programma potranno partecipare al concorso “Scatta l'ora del mistero”, giunto alla 7^ edizione. Storie, racconti e location diverranno così ricordi indelebili della decima edizione dell'evento che vivrà anche sui canali social, grazie all'hashtag #spettacolimistero.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento