Viaggia a piedi dalla Francia fino a Castelfranco: viandante accolto in municipio

Giovedì 8 novembre il francese Armand Artigalas è arrivato a Castelfranco dopo un lungo pellegrinaggio con lo scopo di visitare la città in cui era nata sua mamma nel 1923

Nella giornata di giovedì 8 novembre il vicesindaco di Castelfranco, Gianfranco Giovine, ha accolto e portato i saluti della città al signor Armand Artigalas, cittadino francese di passaggio per Castelfranco Veneto.

Artigalas, residente nel comune di Marmande, 19 mila abitanti a sud di Bordeaux, è un viandante che ha iniziato la sua avventura a piedi il 2 settembre 2018 e in 64 giorni ha percorso 1720 km. Il 2 settembre è il giorno della nascita della mamma, la signora Giovanna Guadagnin che proprio nella città del Giorgione, precisamente il 2 settembre del 1923 era nata a San Floriano di Campagna. Qui il motivo della forte volontà di Armand Artigalas di passare per Castelfranco dove ha raccontato la sua storia al vicesindaco. Storia che è riportata anche nella sua pagina Facebook (in cui spiccano tra le altre i tre pellegrinaggi lungo il Cammino di Santiago) e verrà aggiornata con le prossime tappe che lo porteranno alla destinazione finale di Roma. Nel corso dell’incontro il vicesindaco Giovine ha raccontato la storia del generale francese Lucien Lizé, deceduto nel primo conflitto mondiale a Castelfranco ed a cui è stata dedicata la targa marmorea scoperta domenica nel corso della cerimonia del 4 Novembre. Una vicenda che ha molto colpito il viandante francese. Nel suo passaggio nella Marca, Artigalas si è fermato anche a Pederobba per un momento di commemorazioni ai caduti francesi dove sono sepolti anche il fratello di suo nonno Antonio Guadagnin e Gerome Artigalas uno degli eroi della battaglia sul Piave.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Schianto contro un camion, dichiarata la morte cerebrale del 17enne

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Maltempo, sui social insulti contro i veneti alluvionati: «Ben vi sta»

  • La ghiacciaia: il bistrot realizzato in un bunker della Grande Guerra

  • Esplode una granata nel garage di casa, 19enne trasportato in ospedale

Torna su
TrevisoToday è in caricamento