Ponte di Vidor, domani l'ispezione ai piloni dei tecnici dell'Anas

E' stata emessa dalla Provincia un’ordinanza per l’istituzione dei sensi unici alternati e limiti di velocità lungo il ponte

Dopo il sopralluogo con Regione Veneto e Anas avvenuto l’8 settembre presso Ponte della Priula, in occasione del quale è stata manifestata la disponibilità dell’Anas, su sollecitazione del presidente della Regione Veneto, a procedere al monitoraggio sullo stato di sicurezza del Ponte di Vidor, si comunica che domani (10 ottobre) avverrà l’ispezione sui piloni da parte dei tecnici dell’Anas ed è stata emessa l’ordinanza per l’istituzione dei sensi unici alternati e limiti di velocità imposti dal Codice della Strada al fine di effettuare le operazioni di ispezione cercando di causare il minimo disagio alla circolazione.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

«Ringrazio il Governatore Luca Zaia e L’AD di Anas, Gianni Vittorio Armani - dichiara il Presidente Marcon della Provincia di Treviso – per aver dato la loro collaborazione dell’attività di sorveglianza ed ispezione sull’infrastruttura di grande interesse e rilevanza per la viabilità e l’economia della nostra provincia».   

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Malore improvviso durante la gita in bici: morto Carlo Durante, oro paralimpico nel '92

  • Malore fatale, il titolare della pizzeria "Da Max" muore a 52 anni

  • Partita la maxi campagna vaccinale per 15mila ragazzi trevigiani

  • Camion carico di pollame finisce sulla pista ciclopedonale

  • Tragico schianto contro un'auto, muore motociclista 61enne

  • Il direttore generale della Uls 2: «E' una tragedia, così riparte l'infezione e non sarà mai finita»

Torna su
TrevisoToday è in caricamento