Mogliano: continuano le iniziative contro la violenza sulle donne

Martedì 27 novembre un incontro sul tema dello stalking, venerdì 30 novembre in Piazzetta del Teatro coreografie a cura della scuola M. Hack e uno spettacolo teatrale il 1 dicembre

Foto d'archivio

Non un giorno solo ma un intero mese per dire "No" alla violenza sulle donne, creando momenti di incontro per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della violenza perpetrata contro le donne, una piaga che non si arresta, che riempie le cronache giorno dopo giorno e che spesso viene esercitata all’interno delle mura domestiche.

«Non possiamo accettare passivamente la violenza alla quale la cronaca ci pone di fronte, ogni giorno. Donne, mogli, fidanzate, bambine sono vittime fino a perdere la vita, magari dopo anni di vessazioni di ogni tipo, fisica, psicologica, economica. I numeri sono impressionanti, e tendono a crescere. Non solo dobbiamo urlare il nostro no, ma dobbiamo puntare a sradicare l’ignoranza che genera questi gesti di cui sono protagonisti mariti, fidanzati, uomini che credono che la donna sia un oggetto di loro possesso. Dobbiamo lavorare sull’educazione, fin dalle giovani generazioni, a casa, a scuola, nei luoghi di aggregazione. Per questo, ancora una volta, con una rete sempre più ampia, ci siamo impegnati per dare alla cittadinanza spunti di conoscenza e riflessione, a tutti i livelli di interesse, un progetto che non si limita solo al rappresentativo mese di novembre» commentano il sindaco Carola Arena, e l’assessore alle pari opportunità Daniele Ceschin.

Il ciclo di iniziative si conclude con tre appuntamenti. Martedì 27 novembre alle 20,30 al Centro Sociale, in piazza Donatori di Sangue, avrà luogo l’incontro “Quando l'amore diventa controllo. Riflessioni, caratteristiche e strumenti di tutela per conoscere lo stalking”, a cura del Centro Donna, con la collaborazione del Gruppo Quante Storie. La serata prevede l’intervento di Cludia Ceccarello, psicologa di La Esse, incentrato su “Le dinamiche delle relazioni persecutorie”, al quale seguirà il contributo di Cinzia De Angeli, avvocata esperta di diritto di famiglia, la quale parlerà di “Riflessioni, caratteristiche e strumenti di tutela per conoscere lo stalking”. Chiuderà l’appuntamento la proiezione del video “Questo non è amore, è possesso”, realizzato da Il Progetto di Alice, nell'ambito di un laboratorio per le scuole. L’ingresso è libero. Inizialmente in calendario lunedì 26 novembre e posticipata a causa del maltempo, venerdì 30 novembre, sempre alle ore 11.00 in Piazzetta del Teatro,si svolgerà l’iniziativa "Nessuna conseguenza", coreografie a cura delle classi terze della scuola secondaria di primo grado Margherita Hack. Per concludere, sabato 1 dicembre alle 10,30 (Cinema Teatro Busan), riservato agli studenti del Liceo Berto, lo spettacolo “C'erano una volta le streghe...!” a cura dell’associazione culturale Attori per Caso, con la regia di Patrizia Marcato. Il programma quest’anno è promosso  assieme alla Commissione per le Pari Opportunità sovracomunale, cui il comune di Mogliano aderisce assieme a quelli di Casier, Preganziol, Casale sul Sile, Zero Branco e Marcon, in collaborazione con la propria Consulta per le Pari Opportunità, la Soms, l'università popolare di Treviso, scuole, associazioni e gruppi del territorio, particolarmente sensibili alla tematica.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Diabete e festività: come scegliere i cibi senza rinunce

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Picchia un bambino per rubargli la borsa della madre: panico fuori dall'asilo

  • Torna la neve a bassa quota: stato di attenzione nella Marca

  • Tumore incurabile, papà Fabio muore in pochi mesi a 51 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento