Lavoro, il Comune di Vittorio Veneto cerca tecnici

Al via il bando per il reclutamento di 5 cinque fra geometri, periti edili o periti in costruzioni, ambiente e territorio

Una vista di Vittorio Veneto

Il Comune di Vittorio Veneto cerca personale. Il bando per il reclutamento di cinque Istruttori Tecnici (prot. 2539/2020) è stato infatti pubblicato oggi. Le posizioni messe a concorso, tutte appartenenti alla categoria «C», prevedono il possesso dei diplomi di geometra, perito edile o perito in costruzioni, ambiente e territorio (CAT) oppure quello di lauree in materie tecniche quali Ingegneria, architettura ed equipollenti.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

Su due dei posti a bando opera la riserva a favore delle persone disabili ai sensi degli art. 1 e 3 della legge 68 del 1999; riserva analoga opera anche per un posto a favore dei volontari in ferma breve e prefissata delle Forze armate congedati senza demerito. Gli interessati dovranno presentare domanda, secondo le modalità previste dal bando, entro il trentesimo giorno successivo alla pubblicazione del medesimo. Il bando è disponibile in forma integrale sul sito internet del Comune di Vittorio Veneto all’indirizzo www.comune.vittorio-veneto.tv.it

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Vasto incendio da "Vaka Mora": a fuoco 500 balle di fieno

  • Malattia fulminante spegne la vita della piccola Nicole a soli 12 anni

  • Scompare all'improvviso da casa, il biglietto ai genitori: «Non venitemi a cercare»

  • Runner scivola e precipita nel vuoto: muore 37enne

  • Apre a Oderzo il Würth Store, negozio con oltre 5 mila prodotti professionali

  • Ricerche sui terremoti, trevigiano premiato dall’ETH di Zurigo

Torna su
TrevisoToday è in caricamento