Il Comune cerca volontari per seguire i cortei funebri fino al cimitero

A Cornuda sta facendo discutere la proposta di affidare ai cittadini la gestione del traffico e della viabilità durante i cortei funebri diretti dalla chiesa fino al cimitero

Foto d'archivio

Un bando pubblico per cercare volontari interessati a dirigere il traffico durante i cortei funebri diretti dalla chiesa al cimitero. E' questa la nuova iniziativa del Comune di Cornuda che, in queste ore, sta facendo discutere molti cittadini.

Come riportato da "Il Gazzettino di Treviso" infatti, il problema è nato quando i volontari della Protezione civile, che si rendevano operativi negli orari in cui non era in servizio la polizia municipale, hanno scoperto di non poter eseguire per legge i controlli alla viabilità. Un compito che spetta solo ai vigili urbani o al personale incaricato direttamente dal Comune. Proprio per questo l'amministrazione comunale di Cornuda ha dovuto studiare un bando pubblico per cercare nuovo personale in grado di prendere il posto della Protezione civile durante i cortei funebri che non potranno essere seguiti dalla polizia locale. Il bando dovrebbe essere presentato nei prossimi giorni. I volontari dovranno controllare che il corteo funebre arrivi al cimitero di Cornuda in totale sicurezza, regolando il traffico durante la breve processione. Oltre al lancio del bando, il Comune sarebbe pronto anche a finanziare dei corsi di formazione per tutte le persone interessate a fornire il proprio contributo.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Saluta il figlio, poi il tragico malore in casa: muore a 46 anni

  • Accende la stufa a pellet con l'alcool, 31enne gravemente ustionata

  • Male incurabile: addio a Sonia Scattolin, segretaria della Regione

  • Malore improvviso in casa porta via alla vita Irene, 46enne madre di famiglia

  • Blitz antidroga della polizia locale sui bus degli studenti del "Turazza"

  • Movida trevigiana sotto controllo: stangato un locale etnico con all'interno 25 pregiudicati

Torna su
TrevisoToday è in caricamento