La trevigiana Dba Group approda nei porti di Livorno e Ploče

Due distinte commesse per la gestione informatica dei traffici nel porto di Livorno e in quello di Ploče in Croazia. L'azienda trevigiana diventa sempre più internazionale

VILLORBA Dba Group, società italiana di consulenza tecnologica, specializzata nella connettività delle reti e nelle soluzioni a supporto del ciclo di vita delle infrastrutture, quotata sul mercato AIM Italia, comunica il rinnovo da parte dell’autorità di sistema portuale del Mar Tirreno settentrionale del servizio di manutenzione evolutiva, di assistenza all’utenza con help-desk dedicato, di manutenzione correttiva e di back-up della piattaforma Tuscan Port Community System (la piattaforma digitale voluta e creata dal Porto in collaborazione con l’Agenzia delle Dogane per semplificare le procedure di import/export e le procedure necessarie allo sdoganamento delle merci). Una piattaforma necessaria per il porto di Livorno che nel 2017 ha movimentato oltre 41 milioni di tonnellate di merci. Lo stesso servizio informatico sarà adottato anche dal porto di Ploče (Tolero) in Croazia, radicando la presenza della tecnologia di Dba Group sia sul Tirreno che sull’Adriatico.

“E’ un importante riconoscimento delle competenze del gruppo Dba nella creazione di strumenti digitali per la gestione smart dei porti”, ha detto Francesco De Bettin presidente dell'azienda con sede a Villorba, “e siamo orgogliosi di poter lavorare in sinergia con l’autorità di sistema portuale del Mar Tirreno settentrionale, che gestisce uno dei porti più importanti in Italia e con il porto croato. Grazie a questi sistemi, che sono ideati e implementati per le specifiche esigenze dei due scali, potremo contribuire ad aumentare l’efficienza e la velocità delle operazioni portuali, e con esse la competitività dei due porti, fino al 30%. Questi incarichi, della durata di un anno e con possibilità di rinnovo e dal valore complessivo di circa duecentomila euro, confermano inoltre il ruolo strategico di Dba Group negli snodi logistici di connessione fra Europa e resto del Mondo come indicato nel Piano Industriale”. Le commesse consentiranno all'azienda trevigiana di mettere inoltre a disposizione anche dei porti di Livorno e Ploče le conoscenze già consolidate nella gestione informatica di numerose altre piattaforme italiane e straniere: Savona, Bari, Ancona, Venezia, Trieste, Koper, Bar, Baku, Aqaba.

Potrebbe interessarti

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

  • Lutto tra le colline del prosecco, addio a Fabio Ceschin

  • Sorgenti del Piave, la commissione di esperti conferma: «Sono in Veneto»

  • Palazzetto da intitolare a Sara Anzanello: l'opposizione abbandona l'aula

I più letti della settimana

  • Preso a bastonate e soffocato con un cuscino: arrestate per omicidio

  • Si schianta contro un'auto con la Vespa, muore 45enne

  • Malore fatale nella notte, muore una 45enne

  • Malore fatale mentre fa jogging, stroncato da un infarto a 71 anni

  • Ferma la corriera e abbandona 55 bimbi in autogrill: «Vado a Jesolo»

  • Male incurabile, giovane mamma perde la vita a soli 44 anni

Torna su
TrevisoToday è in caricamento