Una nuova vita per il porto di Baku grazie alla piattaforma della trevigiana Dba Group

Il nuovo terminal composto da due attracchi sarà in grado di gestire due milioni di tonnellate di merci o 60.000 camion all'anno. La piattaforma Port-Line favorirà le attività logistiche

VILLORBA DBA Group S.p.A., società italiana di consulenza tecnologica, specializzata nella connettività delle reti e nelle soluzioni a supporto del ciclo di vita delle infrastrutture annuncia l’avvio ufficiale dell’utilizzo della piattaforma port-line per la gestione delle operazioni logistiche portuali nel nuovo porto di Baku.

Nella giornata di martedì 9 gennaio si è svolta la cerimonia di inaugurazione presso il nuovo porto di Baku ad Alat e i primi camion sono stati caricati in nave presso il nuovo terminal Ro-Ro alla presenza del Presidente della Repubblica dell’Azerbaigian, Mr. Ilham Aliyev. Il nuovo terminal composto da due attracchi sarà in grado di gestire due milioni di tonnellate di merci o 60.000 camion all'anno. Tutti i processi operativi sono gestiti da Port-Line, il software sviluppato da DBA Group. Alla fine del 2016 DBA Group era stata chiamata a sviluppare un software per la gestione delle operazioni logistiche per il nuovo Porto di Baku situato a 70 km a sud del capitale, vicino alla piccola città di Alat, parte del Greater Baku. Port-Line costituisce l’avvio per lo sviluppo di una piattaforma telematica per la completa automazione della movimentazione delle merci in transito nel nuovo porto di Baku. Consentirà, inoltre, l'integrazione tra gli attori della comunità logistica portuale e la trasmissione della documentazione commerciale e doganale delle merci trasportate lungo la via della seta tra Est ed Ovest. Il software Port-Line risponde infatti all’esigenza del governo locale di creare una e-platform moderna con funzioni di Hub per facilitare i flussi commerciali da e verso Russia, Iran, Georgia, Turchia, Kazakistan e il Turkmenistan affacciantesi sul Mar Caspio e il Mar Nero.

Devi disattivare ad-block per riprodurre il video.
Play
Replay
Play Replay Pausa
Disattiva audio Disattiva audio Disattiva audio Attiva audio
Indietro di 10 secondi
Avanti di 10 secondi
Spot
Attiva schermo intero Disattiva schermo intero
Skip
Il video non può essere riprodotto: riprova più tardi.
Attendi solo un istante...
Forse potrebbe interessarti...

DBA Group, oltre ai moduli Port Community System (PCS) e ai sistemi di Terminal Operations (TOS), ha sviluppato per il Porto di Baku anche una parte della progettazione architettonica del primo edificio per gli uffici operativi, già completati, e per il nuovo Terminal Passeggeri, attualmente in fase di progettazione avanzata. Il terminal passeggeri gestirà tutti i movimenti di merci e persone che arrivano e partono dai porti del Caspio. L’importo totale dei contratti affidati a DBA Group è pari a 2 milioni di euro. Il nuovo porto di Baku prevede anche una zona di libero scambio (FTZ) e impianti per la trasformazione delle materie prime o di semilavorati. Qui i produttori avranno a disposizione un nodo centrale per una moderna catena di approvvigionamento lungo la Via della Seta del XXI secolo, al servizio del vasto entroterra tra la Cina e l'Europa. Attraverso il Port Community System sarà possibile collegare tutti gli attori della supply chain Eurasiatica attraverso una single window Logistica. Grazie a questa moderna rete, si creeranno servizi ad alto valore aggiunto creando nuovi mercati ai quali la nuova FTZ (prima fase prevista estensione di 100 ettari) metterà a disposizione reti intermodali via rotaia, strada e traghetto a copertura delle rotte commerciali Nord-Sud e Est-Ovest. Con il completamento della seconda fase di costruzione, l'annuale capacità portuale raggiungerà le 25 milioni di tonnellate e 1 milione di TEU.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, Zaia: «Il Veneto è di nuovo una regione a rischio elevato»

  • Zaia getta acqua sul focolaio: «Contagi non ripresi. Ordinanza non sarà più restrittiva»

  • Zaia, nuova ordinanza: «Doppio tampone per i lavoratori che tornano in Veneto»

  • Positivo al virus in piscina: tutti negativi i tamponi fatti dall'Ulss 2

  • Ecco negozi trevigiani che effettuano la consegna della spesa a domicilio

  • Sbaglia il tuffo da un pontile di Jesolo: grave un 19enne, rischia la paralisi

Torna su
TrevisoToday è in caricamento