Sorriso: gli alimenti che macchiano i denti

Può essere imbarazzante guardarsi allo specchio e vedere dei denti tutt’altro che perlacei e bianchi. Preferisci serrare la bocca e smettere di sorridere. Spesso gli alimenti giocano a sfavore, vediamo come porvi rimedio

I denti bianchi scintillanti, possono farti sentire fiducioso e sicuro di te, mentre i denti ingialliti possono indurti a voler nascondere timidamente il tuo sorriso. Ci sono molte cose, che possono far apparire il tuo sorriso sbiadito: dalla genetica (alcune persone sono solo fortunate, sai?), ai comportamenti di vita, come saltare un lavaggio o filo interdentale, fumare o masticare tabacco o addirittura mangiare determinati alimenti. Molti degli alimenti che comunemente causano la colorazione, contengono "piccoli pezzi di acido chiamati tannini. Quei tannini, si aggrappano ai denti e possono ingiallire i denti nel tempo, soprattutto se mangi o bevi questi alimenti regolarmente o indulgere in eccesso.

Mentre sciacquare quegli acidi dai denti subito dopo aver mangiato o bevuto un prodotto alimentare offensivo, può aiutare a tenere a bada alcuni dei peggiori dei potenziali coloranti, continuare a includere quegli elementi nella dieta, probabilmente alla fine, causerà macchie sui denti. Eliminarli del tutto è l'unico modo sicuro per prevenire le macchie. Sapere quali alimenti, possono offuscare il tuo sorriso e come ridurre al minimo quelle macchie imbarazzanti, è la chiave per mantenere i denti (e il sorriso) belli.

Caffè e tè

Caffè e tè, sono entrambi ricchi di tannini, motivo per cui sono i comuni colpevoli, quando si tratta di macchie sui denti. Per evitare di macchiarsi i denti, senza rinunciare completamente all'abitudine alla caffeina, si consiglia di utilizzare una tazza con un coperchio o usare una cannuccia (.. lo so, non è il massimo per gustare una tazzina di oro nero).

Vino

Sai quei sorrisi leggermente violacei che hai dopo aver sorseggiato qualche bicchiere di vino rosso? Sebbene per alcune persone siano solo temporanee, quelle macchie possono potenzialmente attaccarsi ai denti, a seconda di come i tuoi denti specifici assorbono le macchie. Anche i tannini sono responsabili delle macchie causate dai vini. Ma ciò che potresti non capire, è che sia i vini rossi che quelli bianchi, possono peggiorare la colorazione dei denti, addirittura, il vino bianco può rendere più scure le macchie dei denti. L'acqua potabile, intervallata o immediatamente successiva a un bicchiere di vino, può aiutare quelle fastidiose macchie a rimanere attaccate, sciacquando gli acidi dai denti, prima che possano aggrapparsi fortemente e causare macchie stabili.

Salsa al pomodoro

Tra il colore rosso vivo e l'acidità dei pomodori, la salsa può, causare macchie. Consumare della verdura cotta ferrosa, ad esempio gli spinaci, può proteggere i denti dall’attacco. Queste verdure, ricoprono i denti da un “film protettivo” sulla superficie, evitando che la salsa faccia presa sullo smalto.

Frutti di bosco

Mirtilli, more e lamponi estivi, possono intaccare la lucentezza dei denti. Queste bacche spesso causano macchie simili nell'aspetto alle macchie di vino rosso. Le macchie di bacche sono difficili da combattere, bere molta acqua, durante e dopo aver mangiato le bacche, può aiutare a prevenire le macchie.

Curry

I colori vivaci del curry possono, nel tempo, far assumere ai denti una tonalità più gialla. Se mangi molti pasti che includono curcuma, polvere di curry o miscele di spezie, puoi esserne soggetto. Come per le salse a base di pomodoro, incorporare molta frutta fresca e verdura, così come bere molta acqua, nei pasti che prevedono le spezie coloranti.

Aceto balsamico

L'aceto balsamico, è sia acido che profondamente colorato. Se abitualmente lo usi nell’insalata, prendi in considerazione l'abbinamento con verdure a foglia verde come lattuga o cavolo, può fungere da barriera e impedire alle macchie, di aggrapparsi ai denti.

I dentifrici sbiancanti

L’azione di un dentifricio whitening, è essenzialmente di natura meccanica. Gli agenti pulenti quali Allumina, Silice e Fosfato di sodio determinano l’abrasione sulla superficie dello smalto con la conseguente rimozione delle macchie superficiali. Dunque, un vero e proprio “scrub” dello smalto, che, attenzione, alla lunga, va a rimuovere lo stesso smalto, assottigliandolo, facendo emergere la dentina e quindi provocare l’effetto inverso(che tende al giallo/marroncino).

 I rischi correlati all’uso duraturo nel tempo di dentifrici sbiancanti sono:

  • abrasione dello smalto;
  • sensibilità;
  • maggior ingiallimento (effetto paradosso).

Si consiglia l’uso di questi dentifrici, per un tempo non superiore alle 2 settimane.

Per le tue consulenze odontoiatriche e di igiene dentale:

Poliambulatorio San vittorio

Sede di Mogliano - Via Pia, 1/a Palazzo Girasole, 31021 

Sede di Villorba - Viale della Repubblica 12

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento