Insicurezza: il piano per superarla

Una scarsa autostima può rappresentare un enorme ostacolo nel percorso verso i nostri sogni ed obiettivi. Guadagna più fiducia e aumenta la tua autostima con questo piano che eliminerà le tue cattive abitudini

Se ti senti insicuro sulle cose della tua vita, non sei solo. Ognuno si aggrappa a qualcosa del passato che mette in discussione e influisce sulla propria autostima e vita. Spesso, molte persone non sono consapevoli di quanto il loro dialogo interiore sia negativo, dove si colloca la radice del problema e  quanto possa influire, logorando, la propria autostima. Soffrire di insicurezza, consuma la nostra mente e non si capaci di sfoderare e usare gli strumenti o la consapevolezza, per liberarsene. L’ insicurezza incide sull'autostima generale e pochi di noi riescono ad esserne immuni. Non uscire da questa galera autoindotta, può devastare il naturale percorso della vita Il pensiero insicuro e la scarsa autostima influiscono profondamente sulla salute. La ricerca mostra che il pensiero positivo, è stato scientificamente collegato a vite più lunghe, bassi tassi di depressione, maggiore immunità e ridotto rischio di malattie cardiovascolari. Al contrario, se ti senti autosminuito o preoccupato per quello che pensano gli altri, è meno probabile che sia disposto a fare i cambiamenti necessari per avere una vita. I pensieri insicuri possono dirottare la mente, il che porta a sentirsi immotivati ​​e depressi.

Un altro problema comune per coloro che soffrono di insicurezze, è essere incuranti di se stessi a tutto tondo, ponendo invece al primo posto, quella degli altri. Il piacere delle persone, ti impedisce di concentrarti su te stesso e sui tuoi bisogni. Può sembrare che sia la cosa altruista da fare - prendersi più cura della propria famiglia e dei propri amici - ma ignorare la propria salute e il proprio benessere, nel tentativo di soddisfare gli altri, porta allo stress cronico - il corpo e il cervello non subiscono mai riposo, che porta a una miriade di altri problemi, tra cui disturbi autoimmuni, ulcere e altre complicanze. Ecco alcuni semplici passaggi che possono aiutarti a trasformare l'insicurezza in sicurezza.

Passaggio 1: ascolta il tuo corpo

Quando diventi consapevole dei tuoi pensieri insicuri e di come si manifestano, è li che devi attivare un autocontrollo. Speso, capita ad alcune persone, di avvertire un forte disagio, anche passando del tempo sui social, sbirciando ed entrando nella vita degli altri, che avvertiamo come patinata, perfetta. Inconsciamente, facciamo tutti dei paragoni: ti concentri su quella che sembra essere la sua vita "impeccabile" e proprio in quel frangente, emerge quella vocina interiore negativa, che ci tira giù. Innanzitutto, prenditi del tempo, distaccati da te stesso/a, per prendere coscienza di come si sente il tuo corpo, quando inizi a percorrere questa strada: muscoli tesi, dolori di stomaco, palpitazioni cardiache, sintomi di ansia, identificano le sensazioni fisiche. Spesso, il tuo corpo ti avverte prima che il pensiero negativo ti colpisca. Questa è un'opportunità, per scegliere un percorso diverso e trovare un'attività, che non ti faccia sentire inferiore a nessuno.

Passaggio 2: diventa consapevole dei trigger

I trigger, possono essere persone, luoghi o cose, che fanno schizzare in alto, l’asticella dell’insicurezza. Se ti stai paragonando all'amico sui social media che ha la "vita perfetta", smetti di seguirla. Se noti che la palestra ti fa sentire peggio, trova un programma di allenamento che non ti riempia di paura e ansia. Smetti di impegnarti nelle attività che ti fanno sentire con il morale sotto i piedi. Diventa proattivo. 

Passaggio 3: abbassa il volume su Auto-talk negativo o interrompi il ciclo del pensiero negativo

Il bullo nel tuo cervello, è la tua voce negativa che dialoga con te, il quale si nutre e vive di convinzioni errate, che hai acquisito nel tempo. Il dialogo interiore negativo, è la radice dell'insicurezza. Una volta che ne sei consapevole e inizi a parlarne, puoi superarlo. Prova questo semplice esercizio: per ogni pensiero negativo, contrastalo con un positivo. "Sembro una balena in quel vestito", può essere sostituito con: "Mi piace molto l'aspetto dei miei capelli oggi". Per quanto sciocca possa sembrare, questa pratica allena il tuo cervello a passare a una mentalità positiva. I pensieri positivi, creeranno anche azioni più positive. Fermare la temuta spirale discendente del pensiero negativo è possibile, purché tu abbia la concentrazione e il desiderio di volere una relazione migliore con te stesso.

Allena la tua mente e il tuo corpo, a volersi bene. Diventa la priorità quotidiana di te stesso. Volersi bene, è questo che genera il cambiamento, a piccoli passi, ma costanti.

Se hai bisogno di confronto:

ManolaFava - Via Belloni, 27 31031 Caerano di San Marco (TV)

Corso di autostima

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Cade dallo slittino, batte la testa e muore in ospedale a 19 anni

  • Uccisa a Capo Verde: sui social una raccolta fondi per aiutare i figli

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Suicidio sui binari a San Fior, Venezia-Udine bloccata per tre ore

Torna su
TrevisoToday è in caricamento