Pressione sanguigna: come monitorarla a casa

L'ipertensione, nota anche come il Killer silenzioso, si manifesta senza mostrare chiari sintomi. Circa un adulto su tre, soffre di ipertensione. Ecco perché imparare a monitorare la pressione sanguigna a casa, interpretarla e apportare cambiamenti nello stile di vita è importante. Vediamo come badare alla salute del tuo cuore

L'ipertensione è un fattore di rischio per l'ictus e può causare gravi danni ad altri organi: occhi, reni e arterie, che portano sangue al muscolo cardiaco (arterie coronarie). Ecco come sapere cosa è normale, cosa non lo è e come mantenere la salute ottimale, quando si tratta di pressione sanguigna.


Che cos’è una normale pressione sanguigna?

La pressione arteriosa normale o ideale, è inferiore a 120/80 mm Hg. Quando il numero più alto (il numero sistolico) è 120-129, una persona è considerata affetta da pressione sanguigna elevata. La pressione sanguigna, in questo intervallo, non richiede necessariamente cure mediche e molte persone in questa categoria, possono ridurre la pressione sanguigna, assumendo modifiche allo stile di vita, come perdere peso e ridurre l'assunzione di sale. Se la pressione sanguigna di una persona, supera i 130/80, si ritiene che abbiano l'ipertensione di stadio 1. E se supera i 140/90, si ritiene che abbiano l'ipertensione allo stadio 2. Le modifiche dello stile di vita sono ovviamente importanti, ma la maggior parte di queste persone, dovrà essere trattata anche con farmaci, soprattutto se hanno determinati fattori di rischio come il diabete.


Cosa significano i numeri?

Ci sono due numeri nella misurazione della pressione sanguigna. Il primo, il numero più alto, si chiama pressione sistolica e rappresenta la pressione nelle arterie (i vasi sanguigni che trasportano il sangue con l'ossigeno, dal cuore al corpo) quando il cuore si contrae (battiti).  Il numero inferiore, si chiama pressione diastolica e rappresenta la pressione nelle arterie, mentre il cuore si rilassa tra i battiti. Entrambi i numeri sono parte integrante della tua salute e l'elevazione in uno o di entrambi, sono diagnosticati come ipertensione.


Come viene misurata la pressione sanguigna?

La pressione sanguigna viene misurata con uno sfigmomanometro, più comunemente chiamato bracciale per la pressione sanguigna. Il bracciale, viene generalmente posizionato intorno alla parte superiore del braccio, appena sopra il gomito e gonfiato, quindi sgonfiato durante l'ascolto con uno stetoscopio, posto sopra l'arteria del braccio. Le macchine per la pressione sanguigna domestica, possono utilizzare un bracciale attaccato a una macchina, ma senza la necessità di uno stetoscopio.  Per essere il più precisi possibile, la pressione arteriosa deve essere misurata dopo che una persona si è seduta, in silenzio da almeno cinque minuti e non abbia ingerito caffeina, tabacco o effettuato sport da almeno 30 minuti. Dovrebbe essere usato un bracciale di dimensioni adeguate. La pressione sanguigna, può essere misurata su entrambe le braccia ed è spesso presa su entrambe le braccia, per il confronto. La diagnosi di ipertensione, deve essere confermata con misurazioni effettuate e comparate su diversi giorni, sebbene se gravemente elevato, il trattamento può essere iniziato dopo una lettura.

Monitoraggio della pressione sanguigna a casa

La ricerca mostra che il monitoraggio della pressione arteriosa a casa, può essere vitale per ridurre il rischio di ictus, infarto, insufficienza cardiaca o insufficienza renale. Si raccomandano a tutti i pazienti a rischio di ipertensione, di acquistare un monitor della pressione arteriosa domiciliare validato clinicamente e monitorare regolarmente la pressione sanguigna a casa.


Quali sono le cause della pressione alta?

Molti fattori possono contribuire allo sviluppo della pressione alta. Alcuni possono essere controllati, come il peso, mangiare troppo sale, bere troppo alcol e la mancanza di esercizio fisico. L'esatto ruolo dello stress non è chiaro, ma è ritenuto anch’ esso un fattore. Alcuni fattori che non possono essere controllati sono l'ereditarietà (la predisposizione genetica ad avere la pressione alta), l'età avanzata e la razza. Esistono cause secondarie di ipertensione, come problemi endocrini o renali, ma questi sono meno comuni.


Come viene trattata l'ipertensione? 

Lo stile di vita

I cambiamenti nello stile di vita di una persona, possono abbassare significativamente la pressione sanguigna. Alcune persone potrebbero non necessitare di farmaci e nei casi acclarati, di poterne ridurre il dosaggio.

Dieta

Per molte persone, ma non per tutte, la riduzione dell'assunzione di sodio, è molto importante. Il consumo non dovrebbe superare i 1500 mg al giorno per ipertesi. Può essere difficile misurare esattamente la quantità di sodio che stai mangiando, ma rimuovere gli alimenti trasformati dalla tua dieta, controllare le etichette del sodio sulla confezione degli alimenti e andare piano con lo shaker può aiutare. Un quarto di cucchiaino di sale ha circa 600 mg.

Esercizio

L'esercizio fisico, può aiutare a ridurre la pressione sanguigna allenando il cuore, a lavorare più forte e pompare il sangue più facilmente attraverso le arterie. Mantenere un peso sano in base alla propria altezza, ridurrà anche la pressione sanguigna.

Farmaci

Tutte le persone con ipertensione, dovrebbero essere trattate con una sorta di modifica dello stile di vita; tuttavia, molti avranno ancora bisogno di farmaci. Esistono diversi tipi o classi di farmaci, per il trattamento e che funzionano in diversi modi. Alcuni esempi, sono diuretici (pillole d'acqua) e vasodilatatori che rilassano la parete arteriosa. È comune usare uno o più farmaci di diverse classi. I farmaci, vengono anche scelti in base ad altre condizioni mediche che un paziente può avere. Ad esempio, un beta-bloccante può essere utilizzato in una persona con ipertensione arteriosa che ha anche avuto un infarto. Una persona può assumere uno, due, tre o più farmaci diversi in qualsiasi momento per curare l'ipertensione. È importante assumere i farmaci come prescritto, poiché sono formulati per funzionare per 12 o 24 ore. Alcune persone, sperimentano effetti collaterali dei farmaci ed è importante lavorare a stretto contatto con il proprio medico, per stabilire un regime efficace e facile da mantenere per il paziente. Esistono molti farmaci generici equivalenti alle formulazioni di marca.

Dove rivolgersi:

Ambulatorio per la Diagnosi e la Cura dell’Ipertensione Arteriosa - Prime visite - Piazza Ospedale 1,31100 Treviso

Medicina Interna 1 ULSS 9 di Treviso, Dipartimento di Medicina Interna Università degli Studi di Padova, Dipartimento di Medicina Interna – DIMED - Piazza Ospedale, 1, Treviso

:

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Scopre di avere un tumore, maestra d'asilo muore 5 giorni dopo

  • Trovata in casa senza vita: albergatrice trevigiana muore a 63 anni

  • Travolto dal suo furgone mentre lo sta caricando, muore ambulante

  • Allarme rosso per il livello del Piave: ordinati gli sgomberi delle golene

  • Si era dato fuoco di fronte al "Per Bacco", muore dopo cinque giorni di agonia

  • Aneurisma fatale, muore dopo due mesi in ospedale: era appena diventato papà

Torna su
TrevisoToday è in caricamento