Abbasso il sale! Come ridurne l'assunzione

Il sale aumenta la pressione sanguigna. L'aumento della pressione sanguigna, è un importante fattore di ictus, insufficienza cardiaca e attacchi di cuore, le principali cause di morte e disabilità. Ridurre l'assunzione di sale di soli 3 mg al giorno, può fare la differenza

Quando si tratta di assunzione di sale, in generale, è consigliabile sempre tendere a ridurlo, considerando la tendenza di introdurne circa il 50% in più, rispetto all'assunzione di sale consigliata. Il sodio, può aumentare i livelli di pressione sanguigna che possono influenzare e causare insufficienza renale. Se hai bisogno di conoscere in che misura assumerlo, l'ideale è un cucchiaino di sale al giorno. Di seguito, alcuni consigli che ti aiuteranno nel compito e che sicuramente, ti aiuteranno a vivere uno stile di vita sano.

Cucina!

Cucina tu il tuo pasto, in questo modo potrai sempre monitorare e scegliere gli ingredienti e rivolgerti a quelli naturali, piuttosto che alimenti trasformati o preconfezionati o pronti da mangiare. Evita creme e salse, noti condimenti che contengono sodio in quantità maggiori.

Leggere l'etichetta nutrizionale

Dovresti essere un consumatore consapevole e quindi badare sempre all’etichetta dei nutrienti, presente sugli alimenti che acquisti. Controllando e confrontando le etichette e scegliendo gli alimenti a basso contenuto di sale, puoi aiutare a ridurre l'assunzione di sale (spesso marche diverse dello stesso alimento, hanno livelli diversi di sodio).  Opta sempre per cibi freschi e surgelati, che non siano immersi nella soluzione di sodio. Indicativamente, se un prodotto, afferma di essere privo di sodio o privo di sodio, non ha meno di 5 mg di sodio. Se un prodotto afferma di avere un sodio molto basso, ha meno di 35 mg di sodio. Se un prodotto afferma di essere a basso contenuto di sodio, ha meno di 140 mg di sodio. Il sodio può essere segnalato con nomi diversi, nell'elenco degli ingredienti del prodotto come: glutammato monosodico o MSG, lievito o bicarbonato di sodio, nitrato di sodio e idrossido di sodio. Se la parola sodio, è scritta sui primi pochi ingredienti nell'elenco, si deve considerare che questo prodotto è piuttosto ricco di sodio.

Segui la stagionalità

La Madre Terra, ci ha fornito così tanti alimenti naturali che non abbiamo bisogno di dipendere da alimenti trasformati. Mangia cibi freschi e non conservare gli alimenti per un lungo periodo di tempo in frigorifero. Preferisci tagli freschi di carne e pollo, che contengono sodio in quantità minori, rispetto alla pancetta o al prosciutto che viene lavorato con sodio extra, ben nascosto. Puoi anche scegliere cibi surgelati o in scatola a basso contenuto di sodio e che sono stati etichettati come "congelati freschi" e che non contengano condimenti o salse. Preferisci i bastoncini di cetriolo o di carota immersi nello yogurt magro, piuttosto che rimpinzarti di patatine o snack fritti, per uno spuntino.

Aggiungi più spezie

E’ errato pensare, che il sale sia l'unico ingrediente che può migliorare il gusto dei cibi. È possibile aggiungere spezie ed erbe, capaci di adempiere allo stesso compito. Dobbiamo essere creativi e cercare di esplorare nuove strade, per aggiungere sapore. Aggiunte come peperoncino, limone, zenzero, possono fornire sapore e ridurre drasticamente l'assunzione di sale. Sappiamo che i cibi senza sale, possono avere un sapore insipido ma non perdere mai la speranza, ci vorranno solo poche settimane per lo sviluppo delle papille gustative risanate.

I succhi di limone, lime e persino arance e pompelmi possono esaltare un sapore piccante, senza la necessità di aggiungere sale. Se possibile, usa il limone appena spremuto e zeste, sulle verdure arrostite e insalate. Non crederai al tuo palato, che le verdure potessero avere un sapore così buono, senza il bisogno di sale. Acquista sempre spezie ed erbe in piccoli lotti, per conservarne la freschezza. Se si aggiungono spezie in polvere, aggiungerle almeno 15 minuti prima della fine della cottura e se si aggiungono spezie in forma intera, aggiungerlo almeno 1 ora prima della fine della cottura. Se si usano erbe essiccate, schiacciarle prima di aggiungerle al cibo.

Mangiare fuori

Cenare fuori e controllare l'assunzione di sale diventa un po' difficile, perché non si è sicuri degli ingredienti aggiunti. I peggiori sono i fast food. Naturalmente, è possibile controllare i siti Web dei ristoranti o richiedere schede di menu, per le opzioni a basso contenuto di sodio.

Molti ristoranti, si affidano a salse e condimenti ad alto contenuto di sodio, quindi è sempre essenziale avere un controllo delle porzioni e ordinare cibi il più semplici possibile, senza troppo condimenti o salse. Chiedere, è sempre la strada giusta, porre domande su come viene preparato il cibo e anche su verdure, spezie, marinate, salse e condimenti. Preferisci sempre cibi base che siano grigliati o al vapore. Assaggia il tuo cibo prima di usare sale e, se possibile, usalo con parsimonia. Controlla formaggio, olive e crostini nelle tue insalate e chiedi condimenti per insalata a parte. Ordina una frutta o una macedonia al naturale, per dessert.

Sostituti

Esistono molti sostituti del sale disponibili sul mercato e che sostituiscono parte o tutto il sodio, con potassio. Potresti provare questa opzione, a meno che non abbia una condizione medica, come una malattia renale. È necessario consultare il proprio medico per sapere se i sostituti del sale, siano l’opzione adatta a te.

Siamo così abituati ad aggiungere sale negli alimenti per conferire gusto, che il pensiero di ridurre l'assunzione di sale, ci fa sentire insipidi. Più si riduce gradualmente il sale nel cibo, prima inizierai a gustare i veri sapori del cibo e le tue papille gustative si adatteranno per preferire meno sale. Preferisci prodotti naturali piuttosto che prodotti trasformati o preconfezionati.

Prova questi suggerimenti per ridurre l'assunzione di sale e vedere come ci si sente!

Specialisti a cui rivolgerti:

Endocrinologia :

Poliambulatorio Leonardo - P.zza L. Da Vinci 12, 31030 Dosson di Casier (TV)

Poliambulatorio Leonardo 2 - Via Dante Alighieri, 1, 31022 Preganziol (TV)

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Coronavirus, il Friuli Venezia Giulia la regione che resta di più a casa

  • Supermercato troppo affollato, scatta la chiusura per cinque giorni

  • Coronavirus, scomparso storico commerciante di ricambi d'auto

  • Coronavirus nella Marca: ecco la mappa del contagio comune per comune

  • Coronavirus: ancora in aumento il numero dei contagi nella Marca

  • Coronavirus: sette morti nella Marca, cinquanta in terapia intensiva

Torna su
TrevisoToday è in caricamento