Al parco di Villa Bolasco un incontro con Alessandro Baricco

Sabato 1 giugno lo scrittore di "Oceano Mare" sarà ospite dell'associazione Sottosopra per una serata dedicata alla carriera dell'autore. Partecipazione gratuita

In foto: Alessandro Baricco

Alessandro Baricco sarà a Castelfranco Veneto sabato 1 giugno, nella splendida cornice del ritrovato Parco Bolasco, per la presentazione del suo ultimo libro, The Game. Lo scrittore interverrà, in una serata a lui interamente dedicata, nell’ambito della stagione 2019 di Sottosopra, il festival autoprodotto e organizzato dai ragazzi di Castelfranco Veneto, giunto alla sua terza edizione.

L’evento, in collaborazione con Villa Parco Bolasco dell’Università di Padova, inizierà a partire dalle 17 e 30 e vedrà Baricco non su un palco, ma al centro della cavallerizza di Parco Bolasco. Circondato da statue, l’originale palscoscenico all’aperto è situato all’interno di 80 000 metri quadri di giardino romantico all’inglese, con piante secolari. Un vero e proprio gioiello, a due passi dal centro cittadino. Se la location, da 10, è meritata co-protagonista, l’attore principale sarà il romanziere e saggista torinese, che parlerà al pubblico di The Game. Il “Gioco” di cui scrive Baricco è nientemeno che la più straordinaria rivoluzione degli ultimi 20 anni: l’avvento di internet e del digitale. Il Game è l’acqua in cui nuotiamo ogni giorno, senza ormai farci più caso.

Secondo l’autore, che la rivoluzione l’ha vissuta non da nativo digitale, per avere un’idea della portata di questo stravolgimento bastano tre immagini: calcetto, flipper, Space Invaders. Calcetto, flipper, Space Invaders. Pensare a questi oggetti in successione serve per accorgersi della distanza tra le tre esperienze ludiche. Per Baricco sono simboli inequivocabili di una mutazione dei costumi, che diventa mutazione antropologica e caratterizza “un mondo nuovo: leggero, veloce, immateriale”. Con The Game Baricco, dopo I barbari, tenta di spiegarsi, e di spiegare, le trasformazioni che ci fanno vivere nel mondo di oggi. Quello con Baricco sarà l’ultimo antipasto, e che antipasto, prima del piatto principale della terza stagione di Sottosopra: una tre giorni di cultura e spettacoli dal 28 al 30 di giugno. L’evento quest’anno ha come titolo: Sottosopra. E se fosse altro?; claim che sottolinea la volontà, e inseme il bisogno, di rinnovamento, seppur mantenendo le radici e la carica propulsiva del primo giorno. Il festival si sposterà in Piazza Giorgione, che diventerà essa stessa un giardino, per abbracciare concretamente il tema dell’ecologia, scelto per l’occasione. Tra gli ospiti già annunciati per sabato 29 giugno, clou del weekend, ci saranno: il poeta Guido Catalano, il dj e produttore Romare, Fabio Celenza con il suo doppiaggio nonsense, Roberto Mercadini, in un monologo molto sottosopra, e Maurizio Carucci, voce della band genovese degli Ex-Otago.

La partecipazione all’evento è gratuita, su prenotazione, disponibile attraverso il link www.prenotazionivillaparcobolasco.it.

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Si schianta con la Ferrari del papà il figlio di mister Nice

  • Camionista trovato morto nel parcheggio del centro commerciale Arsenale

  • Schianto auto-moto, ferito un centauro: deve intervenire l'elisoccorso

  • Nuova pizzeria nel cuore di Oderzo: al muro un Van Gogh con 40mila tappi di sughero

  • Fuggono ad un controllo di polizia ma si schiantano contro un negozio: grave un uomo

  • Grave incidente lungo la Feltrina: due uomini rimangono incastrati tra le lamiere

Torna su
TrevisoToday è in caricamento