Due generazioni e 40 anni al servizio del paese: ecco la famiglia De Bortoli

Ecco la storia del vecchio alimentari tabacchi N2 detto anche "alla Pesa Maserada bassa"

Arrivati a Maserada sul Piave nel Maggio del 1979, Papà Eugenio De Bortoli, mamma Luigina e tre figli (rispettivamente di 9, 6 e 3 anni) hanno poi rilevato un locale storico del posto, l'alimentari tabacchi N2 detto anche "alla Pesa Maserada bassa". L'attività di famiglia procede fino agli anni '90 quando mamma Luigina, con la sua tenacia (ci aveva provato più volte) riesce ad ottenere dai Monopoli la concessione del Lotto. Inizia da li la trasformazione della attività attualmente in essere, che da subito viene divisa tra alimentare e tabaccheria. 

La grande distribuzione, e l'evoluzione dei consumi, porta alla chiusura dell'alimentari, mentre il Tabacchi Lotto procede gestito in titolarità dai genitori De Bortoli affiancati dai figli Fabio e Diana (ma sempre con la presenza vigile di papà Eugenio) fino al 2003, con il completo passaggio generazionale ela totale trasformazione in quello che è oggi un tabacchi/sevizi/giochi, il tutto con le sfaccettature che il nostro mondo conosce. Nel 2014 mamma Luigina viene a mancare ma, nei giorni scorsi è stata nei ricordi di tutti durante la grande festa, a Maserada sul Piave, in particolare per papà Eugenio e per i 40 anni di storia di questo significativo esercizio commerciale.

In Evidenza

Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Tragedia a Fossalunga, imprenditore e padre di due figlie trovato morto

  • Tumore incurabile, il sorriso di Giorgio De Longhi si è spento a 57 anni

  • Acqua micellare: le verità nascoste

  • Chiede al bar gratta e vinci per 400 euro: non vince nulla ed esce senza pagare

  • Schianto contro un'auto mentre torna da lavoro, muore operaio 49enne

  • Travolto e ucciso da un treno, la morte di Marco Cestaro fu un suicidio

Torna su
TrevisoToday è in caricamento