Spontanea-mente Cocofungo alle Calandrine

Appuntamento mercoledì 3 e giovedì 4 ottobre nel ristorante di Ilaria Antonioli, Remo Splicigo e Gianni Contessotto, che ha festeggiato i trent’anni di attività assieme al loro chef Luigi Barbiero

Ilaria Antonioli, Remo Splicigo e Gianni Contessotto e chef Luigi Barbiero

CIMADOLMO La 42 edizione di Cocofungo – la rassegna gastronomica più longeva d’Italia – continua a sedurre i palati e a convincere gli ospiti, con proposte di assoluto valore gastronomico in contesti di grande attenzione all’accoglienza. Così è stato per il secondo appuntamento, in due, serate, alle Marcandole di Salgareda, dove Roberta e Alessandro Rorato, hanno ribadito con le loro seduzioni a tavola - e intorno alla tavola – che il tasso di creatività e di vivacità del Gruppo Cocofungo è sempre altissimo. E lo ribadirà anche nelle due prossime serate, mercoledì 3 e giovedì 4 ottobre, alle Calandrine di Cimadolmo, nel ristorante di Ilaria Antonioli, Remo Splicigo e Gianni Contessotto, che ha festeggiato i trent’anni di attività assieme al loro chef Luigi Barbiero. Toccherà a lui svolgere il tema “Spontane-mente”, intrecciando i sapori dei funghi con quelli di altri prodotti spontanei elaborati come il suffisso “mente” del tema richiede.

Lo farà, anzitutto, con la “Crostatina di spada alle erbe e finferli in agrodolce”, piatto simbolo della serata dedicato alla rassegna, riservandosi di svelare il menu solo agli ospiti dei due appuntamenti. Che sono tanti, tantissimi come sempre succede quando Le Calandrine, ristorante tra le grave del Piave che solamente lo scorso anno è entrato nel gruppo Cocofungo-Cocoradicchio, realizza scenografiche serate di festa del gusto. Scenografiche, sì, perché patron Gianni Contessotto, regista della sala, sta lavorando intensamente da giorni alla messa a punto di un allestimento degno dell’occasione. Che non mancherà di stupire e sedurre. Ma, anche questo, sarà rivelato solo agli ospiti delle due serate. Info: tel. 0422 748010 -  www.lecalandrine.it

Dopo le Le Calandrine di Cimadolmo (mercoledì 3 e giovedì 4 ottobre), Cocofungo sarà proposto a Castelbrando a Cison di Valmarino (venerdì 12 ottobre), Der Katzlmacher di Monaco di Baviera (l’ambasciatore di CocoFungo in Germania dedicherà alla rassegna le serate di mercoledì 17 e giovedì 18 ottobre), Barbesin di Castelfranco Veneto (giovedì 18 e venerdì 19 ottobre) e Da Gigetto di Miane (che come di consueto concluderà la rassegna con tre appuntamenti: lunedì 22, giovedì 25 e venerdì 26 ottobre). www.cocofungoradicchio.it.

CALENDARIO COCOFUNGO 2018

LE CALANDRINE - Cimadolmo

mercoledì 3 e giovedì 4 ottobre

CASTELBRANDO – Cison di Valmarino

venerdì 12 ottobre

DER KATZLMACHER – Monaco di Baviera

mercoledì 17 e giovedì 18 ottobre

BARBESIN – Castelfranco Veneto

giovedì 18 e venerdì 19 ottobre

GIGETTO - Miane

lunedì 22, giovedì 25 e venerdì 26 ottobre

Potrebbe interessarti

  • Malattia incurabile: il sorriso di Antonella si spegne a 50 anni

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

  • Malattia incurabile: morto il titolare della pizzeria "Da Gennaro"

I più letti della settimana

  • Spaventoso rogo in una autodemolizione, a Fiera torna l'incubo

  • Prostitute a casa dei clienti, 200 euro a prestazione: tra le squillo anche una minorenne

  • Carambola tra cinque auto e un camion sulla Feltrina, quattro feriti

  • Malattia incurabile: papà trevigiano muore a soli 38 anni

  • L'addio a "Pina", il marito: «Farò di tutto perché sia fatta giustizia»

  • Crisi cardiaca alla festa di nozze: bimbo di un mese perde la vita

Torna su
TrevisoToday è in caricamento